Pubblicità

Disturbi alimentari? Voglio ingrassare! (115555)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 120 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Barby 26

Avrei bisogno di un chiarimento riguardo un pensiero che ultimamente faccio spesso e spero che possiate prendere in considerazione la mia richiesta. Premetto che sono alta circa 1,65 cm e peso 53 kg, credo di avere un peso giusto per la mia altezza e per la mia età, tra l'altro sono ben proporzionata quindi non potrei lamentarmi, nonostante ciò vorrei essere più in carne, magari più formosa; spesso mi immagino in questo modo: bella, con i fianchi, il seno abbondante e cerco di capire quale potrebbe essere il modo per raggiungere questa forma fisica, purtroppo c'è da dire che non credo riuscirei ad aumentare di peso mangiando di più perchè essendo un tipo ansioso e nervoso brucio subito le poche calorie che ingerisco, dico poche perchè non posso permettermi di strafare in quanto soffro di colon irritabile. Ovviamente non voglio da voi la soluzione per ingrassare, vorrei, invece, sapere se è normale desiderare una forma fisica diversa da quella che sia ha, anche se questa non ha nulla che non va; si sente generalmente di ragazze che vogliono essere magre, come mai io desidero essere più tonda? Anche se questo è tutto nella mia mente, probabilmente se riuscissi davvero ad ingrassare mi preoccuperei di tornare magra, c'è qualche significato psicologico dietro questo desiderio di rotondità? Vorrei inoltre aggiungere che quando ero più giovane, intorno ai 16 anni, pesavo almeno 5 kg in più e non ero molto soddisfatta della mia forma, controllavo sempre le cosce, mi sembravano troppo tornite, non ho mai fatto diete, ma con il tempo il mio peso è sceso a causa dei disturbi di cui ho parlato prima. Non so se può esservi utile avere un quadro generale della mia vita, sono una studentessa, sono fidanzata da 4 anni, al mio ragazzo piaccio così, in famiglia ci sono alcuni problemi (economici, di serenità tra i membri), non posso considerarmi una persona serena, ma cerco di stringere i denti nei momenti bui e di andare avanti, finchè ci riesco. Spero che possiate darmi un chiarimento e aiutarmi a capire se potrei avere qualche disturbo di alimentazione, grazie.

Cara Barby, non c'è niente di strano nel voler essere un po' diversi da come si è, soprattutto in certe età ed in relazione realistica con i nostri obiettivi. Come psicologa ad orientamento cognitivo-comportamentale io non bado mai ai significati che ci potrebbero essere dietro e non interpreto mai niente nel senso che, se vuoi avere più fianchi e più seno, è perchè trovi attraenti queste forme e, non essendo impossibile averle, ti piacerebbe, punto, non c'è altro da dire, non c'è sotto niente di strano. I disturbi alimentari hanno un criterio diagnostico fondamentale, ossia che, il modificarsi di forme e peso corporei determina un'influenza catastrofica sui livelli di autostima. Non credo che tu abbia questo problema e non c'è niente di male a voler avere più seno o meno pancetta se questo è coerente ai nostri modelli mentali ed alla realtà oggettiva. Quindi puoi stare tranquilla e se vuoi, puoi consultare un nutrizionista od un dietista per farti dare una dieta equilibrata che non farà altro che confermare il tuo peso forma ideale che potrebbe anche essere un po' più abbondante di quello che sei. Non smettere mai di guardarti nell'insieme perchè la vera bellezza sta sempre nella giusta proporzione.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 29/05/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia/bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

Egocentrismo

L’egocentrismo è l'atteggiamento e comportamento del soggetto che pone se stesso e la propria problematica al centro di ogni esperienza, trascurando la presenza...

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’...

News Letters

0
condivisioni