Pubblicità

Disturbi dell alimentazione (002684)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 165 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anna, 22 anni

Buongiorno innanzitutto e grazie fin da ora per dedicarmi un po' del vostro tempo. Il mio problema risale dall'età di tre anni. Ho incominciato a ingrassare senza una causa precisa (tra l'altro mai scoperta - nb: nessun problema di tiroide o di ormoni). Fatto sta che all'età di 22 anni peso cento otto chili e questo non lo posso più sopportare.. Ho sempre mangiato in maniera più o meno corretta ma negli ultimi due anni sono caduta in un circolo vizioso. Mi sento sola? Mangio. Mi sento triste? Mangio. Ma non mi accontento di un cioccolatino o di una pizzetta, mangio qualsiasi cosa, svuoto letteralmente il frigo nel giro di un oretta, tanto che il mio stomaco non riesce a trattenerlo tutto e quindi vomito. Sia chiaro che l'emesi non è provocata da me. Tra i tanti articoli che ho letto credo che il mio problema sia "disturbo da abbuffata compulsiva" o una cosa simile... credo che comunque voi siate più esperti e più competenti più di me per giudicarlo. Quello che volevo chiedervi io era un indirizzo, un numero di telefono a cui potermi rivolgere per risolvere questo problema nella città di bologna. Sia chiaro che non ho bisogno di un dietologo... ho già una bilancia a casa e una bella dieta mi aspetta e non ho bisogno di qualcuno che me la prescriva. Mi serve qualcuno che mi aiuti a scavare dentro me stessa e capire da dove viene tutta la rabbia e il dolore che poi mi spingono ad annegare mel cibo. Grazie mille per la vostra attenzione. Buon lavoro.

Cara Anna, le fornisco gli indirizzi da me trovati, ma vorrei ricordarle che non esistono miracoli o maghi, ci sono medici, psicologi, dietologi, psichiatri che lavorano insieme presso le strutture pubbliche, fornendo ottimi servizi alle persone affette da disturbi del comportamento alimentare, come lei. Quindi, senza escludere nessuna di queste figure, io le consiglierei di telefonare e prendere un appuntamento, con un pò di pazienza. Questi centri, che negli ultimi anni si stanno moltiplicando vista l'enorme diffusione di questa malattia, si avvalgono della collaborazione di equipe multidisciplinari, formula che sembra dare ottimi risultati nel trattamento dei DCA, fornendo ai pazienti un servizio competente e organizzato su tutti i fronti, con la sola spesa del ticket. Non troverà solo un dietologo, quindi, ma un'intera equipe di esperti tra i quali avrà modo di incontrare la figura più adatta a lei, che la aiuterà a fare quella ricerca su se stessa di cui parla nella lettera. Non mi sento di consigliarle psicoterapeuti privati, su questo sito (www.psicologi-italiani.it) può però cercare ciò che le interessa nella sua regione.

Ho comunque chiamato il numero verde sanità Emilia Romagna 800-033-033 e mi sono stati dati i seguenti indirizzi:
-c/o Ospedale S.Orsola Malpighi c/o Ambulatorio malattie del metabolismo (padiglione 7) via Massarenti, 9 tel. 051/6363277 (per prima visita, primario prof.Melchionda)
-c/o Ospedale Maggiore c/o Dipartimento dietologia e nutrizione clinica tel. 051/6478536 (per informazioni) 051/6418340 (ufficio dietisti, forniscono consulenza telefonica personale dalle 12 alle 13).

( risponde la dott.ssa Camilla Ponti )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia/bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

La Sindrome di Stendhal

Patologia  psicosomatica, caratterizzata  da un senso di malessere diffuso provato di fronte alla visione di opere d’arte di straordinaria bellezza. ...

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

News Letters

0
condivisioni