Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Disturbo alimentare ( 017286)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 58 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Cinzia, 32 anni

Salve Dottore, sono Cinzia, sono sposata da 10 anni e ho due splendidi maschietti di 8 e 10 anni. Ho un problema che mi segue sin dall'infanzia, nella quale mi sono accadute cose che ad una bambina non dovrebbero mai accadere e che hanno determinato in me molta insicurezza. Chiedo scusa se non spiego ciò che mi è successo, lo farò in seguito magari.
Ora che ho 32 anni e due bimbi inizio a rendermi conto che non ho superato il mio problema nonostante alcune sedute di psicoterapia. In breve io mangio in maniera tranquilla solo se sono a casa "al sicuro", quando decidiamo o di fare una pizza fuori, o ricevo un invito a pranzo, o devo partire inizia in me la tormenta... e mi assilla il pensiero di dover mangiare fuori, la paura di vomitare o di avere mal di pancia...ed è panico!
Vorrei sapere se anche questo fa parte dei disturbi alimentari se c'è una cura e se posso spera di diventere più tranquilla in futuro. Vi saluto Cordialmente.

Cara Cinzia, non spieghi le cose che ti hanno creato insicurezza da bambina, ma credo che, per quello che racconti, si possa ipotizzare un disagio psicologico ed emotivo che esprimi attraverso il tuo rapporto con il cibo.
La cura è di sicuro seguire una psicoterapia o individualmente o in gruppo presso un centro per i disturbi alimentari. Parli di alcune sedute che non penso siano sufficienti per superare il problema. Dunque il mio consiglio è di continuare o di riprendere la psicoterapia se hai interrotto in modo che tu possa elaborare e superare il passato e sentirti serena

( risponde la dott.ssa Raffaella Luciani )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia / bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

Solipsismo

Il solipsismo (dal latino "solus", solo ed "ipse", stesso, quindi "solo se stesso") è un attaccamento patologico al proprio corpo di tipo autistico o nar...

News Letters