Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

disturbo alimentare (43032)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 118 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Elena, 26anni (9.9.2001)

Vi scrivo per sottoporvi il mio caso...molto comune ad altre ragazze a volte molto più giovani di me.Beh c'è da dire che quando ho iniziato a smettere di mangiare avevo 20-21 anni, ma i disturbi erano iniziati forse prima.Ora ne ho 26 e ho smesso di fare ore esagerate di sport, ho smesso di mangiare solo uno yogurt, ho smesso di mentire a me stessa e agli altri per non mangiare, ma in compenso da quando ho ripreso a toccare cibo ho cominciato quel lunghissimo viaggio della bulimia.Sì ora mangio e dopo poco devo correre al bagno, oramai non ne posso più, è una vergogna continua ma non riesco a cambiare strada.
Ho provato la psicologa e funzionava per capire quali erano i problemi e come affrontarli ma il cibo rimane ancora il mio incubo più grande. Purtroppo devo ammettere con dispiacere che la colpa in parte di tutto ciò va alla mia famiglia, che purtroppo ha capito troppo tardi il mio bisogno di affetto e da quel momento non ha accettato tutte le mie scelte: dalla psicologa che a detta di loro mi rubava soldi al mio ragazzo che mi ha salvato la vita, ma questo per loro conta ben poco.Continuo a vomitare tutti i giorni sono circa cinque anni vorrei un aiuto!Non vorrei rovinare ulteriormente la mia vita e quella del mio ragazzo...che ho paura di perdere grazie

L'unico aiuto che posso darle è di continuare ad affrontare il suo problema con la psicoterapia. Nel suo caso non ci sono altre possibilità. Cerchi di far capire ai suoi genitori che la bulimia è una malattia e non un capriccio o cattiva volontà da parte sua. Reperisca materiale sui disturbi alimentari e li faccia leggere ai suoi genitori. Sicuramente lei ha bisogno di aiuto ma tramite il sito è assolutamente impossibile. Non sapendo in che città abita non posso darle indicazione di centri che si occupano di questi disturbi. Non perda tempo.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Disturbo post-traumatico da st…

I principali sintomi associati al Disturbo post-traumatico da stress possono essere raggruppati in tre specie: ...

News Letters

0
condivisioni