Pubblicità

disturbo dell'alimentazione (163851 )

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 211 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Violante, 32

Gentile Dottore,
ho avuto due figlie in due anni e durante la prima gravidanza ho preso 30kg. mai persi. della secondogenita ne ho presi 5 tra nausee durate nove mesi e dieta attenta. Ho perso circa 18 chili ma da qualche tempo, nei pomeriggi di solitudine o solo con le bambine, mi ingozzo di schifezze e poi riprendo la dieta ferrea. adesso sto impazzendo perché vorrei vomitare le porcherie che ho appena mangiato ma non ci riesco. quando eccedo cerco sempre di vomitare. alla mia età conosco i pericoli cui vado incontro, ma non ingrasserò mai più, quindi accetto il rischio e poi magari mi rivolgo ad uno specialista, a patto che non mi costringa ad ingrassare. peso 71 kg e sono alta 1.62 cm. sono ancora obesa.



Spett.le utente,
partorire e crescere due figli è sicuramente un'esperienza straordinaria ma porta con sè un carico di impegni e di stress non trascurabile. Oltre a questi ci possono essere molti fattori che determinano sofferenza come per esempio insoddisfazione e scarsa fiducia nelle proprie capacità. Per quanto riguarda la sua dieta ferrea dovremmo capire a quale esigenza risponde forse a quella di gestire le sue sofferenze emotive? Si ricordi che la dieta ferrea o dieta ipocalorica o restrizione alimentare psicologica la espone alla probabilità di cadere nelle abbuffate ed i conseguenti tentativi di vomito. Io le consiglio di contattare uno Psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo comportamentale, terapia d'elezione per i disturbi del comportamento alimentare. La saluto Mirko Dai Prà


(Risponde il Dott. Mirko Dai Prà)

 

Pubblicato in data 11/12/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

Pet therapy

Con il termine pet therapy s'intende generalmente, una terapia dolce, basata sull'interazione uomo-animale. Si tratta di una terapia che integra, rafforza e co...

News Letters

0
condivisioni