Pubblicità

Ecc (160832 )

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 226 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Katia, 22

 

Gentile Dottore,
mi scusi per il disturbo. Sono una ragazza madre di un bellissimo pupo di 3anni. Da 11anni e mezzo soffro autolesionismo e disturbialimentari (cosi mi dicono). Le volevo fare alcune domande. 1. attraverso quello che sono potrei rischiare che mi tolgono il pupo? 2.farsi del male in un punto solo del corpo con un taglierino è considerato autolesionismo? 3. il vedermi sempre cicciona e mangiare praticamente nulla tranne che 5 biscotti ( piu una pastasiglia per dimagrire) o mangiare un pezzetto di pizza e prenderne 4 di pastiglie è considerata anoressia. Grazie della sua attenzione.

Cara Katia,
non so rispodere alla prima domanda comunque se non trascura suo figlio e non è un pericolo per suo figlio non credo possa verificarsi la situazione che teme. Tuttavia, da Psicologo, credo che lei debba essere in grado di dare sicurezza a suo figlio e con i comportamenti che lai descrive credo sia in un momento di fragilità emotiva che non le consente di essere forte e quindi di dare sicurezza. Per quanto rigurda tagliarsi è auto lesionismo e mangiare così poco è restrizione dietetica, per parlare di anoressia c'è bisogno di una valutazione più approfondita. Io le cosgilio di affrontare queste sue problematiche con l'aiuto di uno Psicoterapeuta o di uno Psichiatra. Saluti, Mirko Dai Prà

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 02/05/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Insight

L’insight, a livello letterale, ha come significato vedere dentro. Nel linguaggio psicologico italiano i termini  che  più si avvicinano sono: intuizi...

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

Efferenza

Il termine “efferenza” si riferisce alle fibre o vie nervose che conducono in una determinata direzione i potenziali di riposo e di azione provenienti da uno sp...

News Letters

0
condivisioni