Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

ossessione peso (161070 )

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 186 volte


Ciara, 29

 

Gentile Dottore,
da un po' di tempo, in seguito ad un periodo di forte dimagrimento, mi sono resa conto di avere un'attenzione eccessiva per il mio peso corporeo. Pratico molto sport e seguo un'alimentazione controllata, ma non 'sacrificata'. Tuttavia mi rendo conto di esagerare nell'attenzione nei confronti del mio peso e di conseguenza nella distribuzione del resto delle attenzioni (senza rendermene conto nel momento in cui lo faccio, tutto sembra ruotare intorno alla necessità di mantenere o ridurre il mio peso,come se fosse una priorità). Spero di aver reso l'idea. La mia domanda è: quando tale atteggiamento può sfociare in una perdita di controllo che comporti un danneggiamento fisico e psicologico? Quali sono i campanelli d'allarme da non sottovalutare? Grazie in anticipo.

Cara Ciara,
l'attenzione al peso corporeo è sicuramente un segno di disturbo alimentare tuttavia vorrei sottolineare che il disturbo alimentare diventa tale e si conclama nel momento in cui questo diventa l'unico scopo della vita e le fa perdere interesse per le altre cose. Prima di tutto comincerà ad isolarsi perchè non potrà mangiare in pubblico (per paura del giudizio) poi continuerà a dimagrire ed avrà sempre il pensiero al cibo. In quel momento diventa patologico. TUttavia per non arrivare a quello stadio le consiglio di cominciare da adesso. Provi a fare qualche eccezione nella dieta, per esempio il sabato o la domenica mangi quanto desidera e non pratichi sport dopo, si conceda delle pause dalle regole che si da e piano piano riuscirà a sconfiggere questi meccanismi che la tengono prigioniera. Saluti, Mirko Dai Prà

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 08/05/2013

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Atarassia

L’atarassia (dal greco “ἀταραξία”, assenza di agitazione o tranquillità) è «la perfetta pace dell’anima che nasce dalla liberazione delle passioni» secondo la f...

Castrazione (complesso di)

Insieme di emozioni, sentimenti e immagini inconsce fissate nell’adulto che non ha superato l’angoscia di castrazione. La riattivazione di questa ...

Abulia

Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. Si riferisce sia a un disturbo dell’attività intenzionale, pe...

News Letters