Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

ossessione peso (161070 )

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 215 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ciara, 29

 

Gentile Dottore,
da un po' di tempo, in seguito ad un periodo di forte dimagrimento, mi sono resa conto di avere un'attenzione eccessiva per il mio peso corporeo. Pratico molto sport e seguo un'alimentazione controllata, ma non 'sacrificata'. Tuttavia mi rendo conto di esagerare nell'attenzione nei confronti del mio peso e di conseguenza nella distribuzione del resto delle attenzioni (senza rendermene conto nel momento in cui lo faccio, tutto sembra ruotare intorno alla necessità di mantenere o ridurre il mio peso,come se fosse una priorità). Spero di aver reso l'idea. La mia domanda è: quando tale atteggiamento può sfociare in una perdita di controllo che comporti un danneggiamento fisico e psicologico? Quali sono i campanelli d'allarme da non sottovalutare? Grazie in anticipo.

Cara Ciara,
l'attenzione al peso corporeo è sicuramente un segno di disturbo alimentare tuttavia vorrei sottolineare che il disturbo alimentare diventa tale e si conclama nel momento in cui questo diventa l'unico scopo della vita e le fa perdere interesse per le altre cose. Prima di tutto comincerà ad isolarsi perchè non potrà mangiare in pubblico (per paura del giudizio) poi continuerà a dimagrire ed avrà sempre il pensiero al cibo. In quel momento diventa patologico. TUttavia per non arrivare a quello stadio le consiglio di cominciare da adesso. Provi a fare qualche eccezione nella dieta, per esempio il sabato o la domenica mangi quanto desidera e non pratichi sport dopo, si conceda delle pause dalle regole che si da e piano piano riuscirà a sconfiggere questi meccanismi che la tengono prigioniera. Saluti, Mirko Dai Prà

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 08/05/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità anche quando ciò si traduce in si...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

News Letters

0
condivisioni