Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

ossessione peso (161070 )

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 176 volte


Ciara, 29

 

Gentile Dottore,
da un po' di tempo, in seguito ad un periodo di forte dimagrimento, mi sono resa conto di avere un'attenzione eccessiva per il mio peso corporeo. Pratico molto sport e seguo un'alimentazione controllata, ma non 'sacrificata'. Tuttavia mi rendo conto di esagerare nell'attenzione nei confronti del mio peso e di conseguenza nella distribuzione del resto delle attenzioni (senza rendermene conto nel momento in cui lo faccio, tutto sembra ruotare intorno alla necessità di mantenere o ridurre il mio peso,come se fosse una priorità). Spero di aver reso l'idea. La mia domanda è: quando tale atteggiamento può sfociare in una perdita di controllo che comporti un danneggiamento fisico e psicologico? Quali sono i campanelli d'allarme da non sottovalutare? Grazie in anticipo.

Cara Ciara,
l'attenzione al peso corporeo è sicuramente un segno di disturbo alimentare tuttavia vorrei sottolineare che il disturbo alimentare diventa tale e si conclama nel momento in cui questo diventa l'unico scopo della vita e le fa perdere interesse per le altre cose. Prima di tutto comincerà ad isolarsi perchè non potrà mangiare in pubblico (per paura del giudizio) poi continuerà a dimagrire ed avrà sempre il pensiero al cibo. In quel momento diventa patologico. TUttavia per non arrivare a quello stadio le consiglio di cominciare da adesso. Provi a fare qualche eccezione nella dieta, per esempio il sabato o la domenica mangi quanto desidera e non pratichi sport dopo, si conceda delle pause dalle regole che si da e piano piano riuscirà a sconfiggere questi meccanismi che la tengono prigioniera. Saluti, Mirko Dai Prà

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 08/05/2013

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre con disturbo narcisistic…

emcla, 32     Dopo diversi anni di quella che riconosco essere una dipedenza affettiva mi sono trovata a leggere del disturbo narcisistico di per...

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

News Letters