Pubblicità

Problemi alimentari (159013)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 193 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessandro , 27

 

Gentile Dottore,
da un paio di anni ho dei problemi alimentari, non riesco a mangiare in pubblico con persone sconosciute o anche amici.
Fin da ragazzo avevo solo problemi la mattina prima di andare a scuola, mi veniva un po di vomito, ma con il tempo questo mio disagio è passato. in seguito si è ripresentato con la mia prima ragazza quando mi trovavo con lei a cena fuori, ma diciamo che ho raggirato il problema evitando di cenare da soli.
Adesso, con la mia attuale compagna mi ritrovo nella stessa situazione e, non solo non riesco a mangiare solo con lei, ma anche con amici e colleghi; il problema si verifica solo in ristoranti o trattorie con primi secondi etc, se invece mangio un panino o pizze no.
I sintomi sono mani fredde, faccia rossa e mi si chiude lo stomaco, se provo a sforzarmi mi vengono stimoli di vomito.
Grazie in anticipo per la disponibilità buona serata.

Caro Alessandro,
mi sembra che la tua risposta riguardi solo alcuni tipi di cibo e alcuni luoghi, inoltre sembra che la reazione sia di tipo fobico dettata da disgusto.
Probabilmente sei sensibile a determinati cibi che non capisco se sono associati ad alcune situazioni vissute o comunque esperiene determinate. La tua spiegazione non mi permette di leggere completamente come avviene il tuo comportamento quindi non posso essere più preciso tuttavia ti dico che, nella maggior parte dei casi, in situazioni come la tua si procede ad un'esposizione, ma non è detto che il tuo caso sia esattamente da considerarsi inquadrabile in questo tipo di intervento.
Se vuoi intervenire ti consiglio di contattare uno psicoterapeuta con indirizzo cognitivo-comportamentale.
Saluti, Mirko Dai Prà

 

(Risponde il Dott. Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 13/03/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

News Letters

0
condivisioni