Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Problemi di dieta(14727)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 60 volte

Simona, 16

Ciao...sono Simona...volevo un parere su un mio strano comportamento...sto seguendo una dieta e in un paio di mesi sono passata dalla taglia 54 alla 48...avendo quindi enormi risultati. Il mio problema è che al posto di essere invogliata a continuare la dieta dal fatto che sono riuscita a dimagrire e non poco, è sempre più forte il desiderio in me di sospenderla definitivamente. In pratica più ottengo risultati, più mi passa la voglia di continuare. E la cosa mi fa star male perchè il mio sogno è quello di arrivare al peso-forma..ossia alla taglia 44...però per come mi comporto sembra che il mio desiderio sia ingrassare nuovamente! perchè? vi prego aiutatemi!!!grazie.

Cara Simona, l'inizio del dimagrimento, soprattutto quando i kg in più sono un pò, è piuttosto rapido. I primi risultati quindi sono quasi "magici". Poi però il calo ponderale non prosegue alla stessa velocità. Questo rallentamento è fisiologico, perchè prima si perdono molti liquidi, poi si comincia a intaccare la massa "magra", quella che forma i muscoli, infine viene aggredita la massa "grassa", cioè il vero e proprio grasso. Il grasso viene riconosciuto dal sistema metabolico come riserva nel caso di una carenza di cibo, dunque è l'ultima risorsa ad essere smaltita. Questo meccanismo rende tanto lento e difficile il vero e proprio dimagrimento come perdita di massa grassa. Dunque, se l'inizio è più semplice e i risultati arrivano immediatamente, non significa che continuerai a calare di peso nello stesso modo, e soprattutto, cosa più importante, devi mantenere il regime alimentare povero di carboidrati e grassi, ma aumentare l'assunzione di proteine man mano che vai avanti nella dieta, per aiutare il metabolismo a bruciare senza rallentare. La massa magra (i muscoli) è responsabile della velocità del metabolismo basale, cioè del numero di calorie che l'organismo brucia a riposo, solo per le funzioni vitali primarie (il numero di calorie bruciate stando a letto a riposo). Perdendo massa magra, quello che succede dimagrendo molto velocemente con diete sbilanciate, viene rallentato molto il metabolismo, che alla fine, se si riprende a mangiare come prima o anche meno, brucia molto meno rispetto a prima della dieta. Per questo poi si recupera addirittura più peso. Se vuoi davvero arrivare al tuo peso forma, e fino ad ora sei stata bravissima, non fare stupidaggini di testa tua, ma affidati ad un medico che si occupi di nutrizione e che ti dia un piano alimentare studiato su misura per te. Vedrai che questo, unito al tuo entusiasmo e alla tua giovanissima età, ti permetterà di modificare davvero il tuo corpo con la garanzia di mantenerlo, perchè il tuo metabolismo sarà stato rieducato a bruciare più di prima, non meno.

 

( risponde la dott.ssa Camilla Ponti )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia/bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

Dismorfismo corporeo

L’interesse sociale nei confronti del Disturbo di Dismorfismo Corporeo (BDD) è cresciuto solo recentemente nonostante sia stato documentato per la prima volta n...

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un d...

News Letters