Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Problemi legati all'alimentazione

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 59 volte

Silvia 23

Ho un problema di fame nervosa. Ultimamente sempre piu spesso perdo il controllo e tendo ad abbuffarmi di tutto..cosi la rabbia aumenta come aumentano i chili che tendono a farmi sentire a disagio in ogni contesto sociale..passano giorni in cui sto quasi a digiuno e giorni in cui mangio fino a sentirmi scoppiare..vorrei tanto riuscire ad uscire da questo tunnel che mi sta facendo isolare da tutto e da tutti...invento scuse per evitare cene tra amici poi capita che mi chiudo in casa da sola ad abuffarmi di tutto..nn so come risolvere questo problema che mi sta distruggendo..da poco l'ho confidato a mia madre..ma è difficile parlarne agli altri...per un periodo mangiavo di tutto poi quando ero piena vomitavo ora questo nn lo faccio piu ma cosi i chili aumentano...

Cara Silvia, c'è da chiedersi che cosa ci sia che non va nella tua vita, che cosa ti lascia così insoddisfatta, che cosa induca tanta rabbia in te (e contro di te); come mai non ti senti accettata e come mai tendi a non accettarti. Questi problemi, che tu vedi come conseguenti alla tua modalità di alimentarti, sono in realtà alla radice del tuo modo di viverti e di vivere il cibo. E' sulle tue insicurezze che devi interveniere, sull'ansia, sul conflitto che vivi costantemente dentro di te tra voglia di controllo e desiderio di lascirsi andare.... Il cibo, e il modo di assumerlo, sono la conseguenza del rapporto che si ha con se stessi (e con gli altri) e si modificano lavorando su se stessi e dentro se stessi, per esempio intraprendendo un lavoro psicoterapeutico. Hai fatto molto bene a parlarne con tua mamma, perchè riuscire a comunicare questo tipo di problematiche é solitamente un primo passo importante per la risoluzione del problema, che quando è tenuto segreto diventa prorompente. Bene quindi Silvia, un passo è fatto. Ora cerca di non chiuderti nuovamente a riccio, parlane e cerca soprattutto soluzioni. Ripeto, una psicoterapia è una buona strada, ma se non te la senti ancora, prova a leggere qualcosa sull'argomento "disturbi alimentari": in libreria ci sono molti testi sull'argomento e anche sul sito trovi informazioni. Cerca di capire quali siano i nodi psicologici che ti riguardano e che hanno determinato questa tua difficoltà ad assaporare la vita e questa tua tendenza a rifiutare te stessa (come il cibo).

(risponde la dott.ssa Elisabetta Corberi)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Spasmi affettivi

Gli spasmi affettivi sono manifestazioni caratterizzate dalla perdita temporanea di respiro conseguente ad una situazione di disagio o di rabbia del bambino. Q...

Frigidità

Con il termine frigidità si fa riferimento ad una bassa libido, o assenza di desiderio sessuale nelle donne, caratterizzata da una carenza o incapacità permanen...

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

News Letters