Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Suicidio e bulimia (071187)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 143 volte

Maria 17 anni, 8.04.2004

Salve, sono Maria, ho 17 anni ed è la prima volta che dopo 6 anni riesco a parlare di questo argomento: il suicidio. A 12 anni a causa di questo mio problema sono stata per un anno in cura di uno psicologo; poi ho smesso la psicoterapia e per un po' credo di non averci più pensato..
Poi però un anno fa avevo deciso un giorno di tagliarmi le vene ma non l'ho fatto. Da 2 mesi ora ci sto pensando e oggi vorrei farlo anche se so benissimo che NON POSSO! Quello che mi ha sempre impedito di suicidarmi è l'amore che provo per mia madre, per mia sorella, per coloro che mi amano, ma sopratutto per mia madre.
So che se morirei lei dovrebbe continuare a vivere per mia sorella piccola ma che dentro nell'anima morirebbe. Non voglio rovinarle la vita e tanto meno rovinarla a mia sorella ma così so che non posso più andare avanti.
Sono stanca, ho paura, la vita mi fa troppa paura, mi sembra una cosa così insignificante eppure.. sentire il tempo che passa senza fermarsi mai, HO PAURA! Or a credo di soffrire anche di bulimia, e questo aggrava le cose.
Continuo a mangiare, mangiare e poi mi induco il vomito, digiuno, mi sforzo a fare attività fisica.
Sto malissimo ogni volta che lo faccio ma non riesco a smettere perchè è una cosa molto più forte di me, non posso combatterla. la psicologa con la quale ho cominciato una cura ha detto che lo faccio per riempire un vuoto che ho dentro e che sento ancora più forte quando sono sola a casa e ciò accade spesso perchè non ho amiche e quindi resto sola a mangiare e poi vomitare, piangere, provare angoscia e pensare al suicidio come salvezza.
Quello che mi chiedo è perchè mi è successo tutto questo, perchè! perchè mangio così tanto e poi vomito? perchè penso a suicidarmi? perchè non sono mai contenta? Mi vergogno tanto quando penso alle persone che muoiono di fame, di malattie e darebbero tutto per restare in vita e io invece con la fortuna che ho avuto di avere tanto dalla vita la sto sprecando in questa maniera. Perchè sono così stupida? Perchè? Non mi aspetto che mi rispondiate tanto sono abituata a non ricevere risposte grazie comunque per aver messo a disposizione questo spazio e questo sito. Grazie!

Cara Maria, stai facendo un lavoro su di te con la tua psicologa, e questa penso sia la cosa migliore che tu potessi fare per trovare le risposte che cerchi.
Propiro perchè sei seguita in terapia, non mi sento di spingermi a dare letture o ipotetiche interpretazioni su quanto ti succede.
Stai già indagando dentro di te e sei tu che devi trovare i contenuti di quel vuoto che senti così pieno di angoscia.
Purtroppo non ci sono altre strade per risolvere i problemi psicologici: bisogna entrare dentro e stare in contatto con i propri fantasmi, fintanto che non si riesca a dar loro un volto e un motivo.
Ma quando si riesce a definirli si riesce anche a sconfiggerli e da questo, di solito, si esce fuori con nuovi strumenti e nuove energie per affrontare la vita.
Ti invito a mettere impegno nel lavoro che stai facendo e a non mollare. Usa la tua sensibilità e la tua intelligenza per capire, perchè credo ci siano ancora un sacco di cose di questa vita che devi capire, e credo anche che, nonostante tutto, ne valga fortemente la pena.
Rinunciare a 17 anni è come non voler nascere o non voler crescere..... E non mi sembra che sia da te, perchè sembri una persona curiosa, che sa farsi delle domande e che cerca di capire. Non spegnere mai questa fiamma.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

Frigidità

Con il termine frigidità si fa riferimento ad una bassa libido, o assenza di desiderio sessuale nelle donne, caratterizzata da una carenza o incapacità permanen...

News Letters