Pubblicità

Lavoro (73649)

0
condivisioni

on . Postato in Lavoro | Letto 429 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Manu 31 anni, 24.07.2004

Gent.mi, mi permetto di chiedere un aiuto e chiaramente la nota dolente è il lavoro.
Lavoro da circa 8 mesi (che saranno effettivi il 09/07/04) presso una Società, con la quale inizialmente i rapporti sembravano buoni nel senso che pensavo fossero persone corrette e siere, ma sin dal primo mese cominciai a vedere cose strane nel senzo che in primis la retribuzione non era quella pattuita in fase di colloquio ma inferiore, che nonostante le tante ore di straordinario in busta paga ne risultavano sempre 8 ...
Quindi Lei capisce io ho cominciato a fare domande e le risposte sono state che lo stipendio era quello e non si poteva fare niente in quanto da contratto e che x le ore di straordinario + di 8 non ne potevano contabilizzarle.
Lei capisce io come mi sono sentita, bè sicuramente presa in giro..ma Le dico anche questo a fronte di quel mio discorso le ore di straordinario si moltiplicarono fino ad essere quelle effettive e Le dico di +, in questi ultimi mesi furono anche di + di quelle effettivamente fatte...e tutto x cercare (io penso) di farmi stare tranquilla ma insomma io sono una ragazza di 31 anni che ha sempre lavorato e mi reputo una persona onesta, e a fronte di questo non sopporto di essere presa in giro.
Poi Lei mi dica se sbaglio...?? Fino ad arrivare praticamente al mese di Aprile dove chiesi un colloqui con una dei due titolari ed esposi i miei se possiamo chiamarli problemi, quindi dissi che la loro continua richiesta di lavorare sempre oltre l'orario di lavoro (tutti i giorni praticamente) non mi sembrava giusta in quanto Le persone hanno anche una vita privata da curare, e secondo che non ero comunque contenta della retribuzione e dei loro comportamenti in riferimento a questo.
La risposta fu che per la richiesta di lavorare oltre l'orario di lavoro previsto non poteva farci niente, e in riferimento allo stipendio mi chiese di fargli una offerta che se reputata fattibile mi avrebbe accontentata.
E così fu nel senso che nel mese successivo mi sono trovata l'importo che avevo richiesto.
Mi chiedo come può un datore di lavoro modificare uno stipendio senza far firmare al lavoratore un contratto o similare ??? Ed a oggi la situazione e peggiorata visto i continui stress anche psicologici ai quali loro mi hanno sottoposto ora mi ritrovo ad avere stati d'asia con attacchi di panico soffocamento, dissenteria fortissima ecc ecc.
Chiaramante sono in malattia xchè non potevo + andare avanti in quel modo, poi io mi muovo in scooter e lei capisce stava diventando pericoloso.
Loro mi stanno tartassando sia di controlli medici che di lettere disciplinari forse per intimorirmi, oggi sono andata all'Inps per giustificare una mia assenza ad una visita che loro hanno mandato ad un recapito sbagliato forse anche quasto per crearmi comunque problemi... Ma la cosa che mi lascia perplessa è che la Dott.ssa che mi ha visitato all'Inps ha detto che la mia prognosi non da NON IDONEITA' al lavoro, ma a Lei sembra possibile???? MI sono sentita morire veramente.....!!
Chiaramente in tutto questo il mio stato peggiora... e non so come fare mi sentoin balia di queste persone..... e mi fa stare ancora + male.
Io le chiedo di darmi un consiglio di come comportarmi, è chiaro che il pensiero di tornare in quell'ufficio mi distrugge anche xchè negli ultimi tempi il loro atteggiamento con me era del tutto che amichevole, mi avevano tolto tutto il mio lavoro ed ero controllata a vista.
Pensa che ci siano i presupposti x una vertenza?? A livello medico come posso fare.???? La ringrazio in anticipo per quanto potrà fare... Distinti saluti. Manuela

Credo che a nessuno faccia piacere essere presi in giro e quindi posso comprendere il tuo stato d'animo di fronte alla situazione lavorativa. In base a quello che riferisci, anche le reazioni ansiose e gli stati d'animo sono probabilmente ricollegabili alla condizione di lavoro che è diventata gradualmente pesante.
A questo punto è bene stabilire le condizioni psicofisiche attuali con una visita presso le strutture sanitarie pubbliche , una visita che sia in grado di valutare il livello di stress che si è prodotto in una situazione che contiene elementi di "mobbing" (conflitto e prevaricazione nei posti di lavoro).
Con il referto ottenuto che configurerà oggettivamente la tua situazione, potrai far valere i tuoi diritti.

pubblicità
Se vuoi saperne di più su mobbing e lavoro e ansia e stress , guarda i libri presenti su Psiconline® Professional Store!

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

L’intervento psicologico clini…

Il periodo di emergenza e di pandemia che stiamo affrontando ha imposto una rivisitazione, da parte degli operatori, dei criteri di gestione dell'approccio clin...

E' esplosa la psicologia onlin…

In piena crisi mondiale da Coronavirus è improvvisamente esplosa la psicologia online. Su consiglio del CNOP e obbligati dalle circostanze, molti psicologi e ps...

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Le parole della Psicologia

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

News Letters

0
condivisioni