Pubblicità

Rabbia e frustrazione (1516965008342)

0
condivisioni

on . Postato in Lavoro | Letto 882 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

rabbia e frustrazioneMarco, 27

domanda

 

 

Salve, dall'età di 18 anni ho sempre lavorato e studiato contemporaneamente.

Mi sono laureato, l'anno scorso e sto svolgendo uno stage formativo presso una struttura a titolo totalmente gratuito. Comincio ad essere davvero sfiduciato, non vedo futuro in questo paese, ma non posso permettermi di "fuggire" altrove.

E' davvero frustrante saper di aver sempre fatto tutto il possibile per costruirsi un futuro, ma non vedere alcun risultato dopo anni di studio e fatiche. Comincio ad avere un forte senso di irritazione verso tutto e tutti.

Quelli che mi circondano pensano sia facile ed automatico trovare un buon lavoro con la laurea in tasca, ma in verità quello che si vive dopo la laurea è un enorme senso di smarrimento (o almeno per me è stato così).

Ogni tanto ho l'impulso di rompere qualcosa, altre volte vorrei piangere, vengo sempre più preso dallo sconforto e non riesco a trovare un equilibrio. Avere delle competenze e non poterle sfruttare o sfruttarle ma a titolo gratuito sta iniziando davvero a logorarmi dentro. Cosa potrei fare a riguardo secondo voi? Grazie




consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 




risposta

 

 

Ciao Marco, grazie per avermi scritto;
il tuo problema è molto comune per i giovani di oggi che si trovano ad affrontare uno scollamento tra le aspettative dopo la laurea e le reali possibilità di mercato del lavoro.

Inoltre spesso i giovani come te sono pressati da genitori ancora legati a vecchi modelli di mercato dove il lavoro a tempo indeterminato era la prassi e le persone più istruite subito facevano carriera.

Quello che mi sento di dirti è di avere un atteggiamento fiducioso prima di tutto riguardo a te stesso e alle tue capacità. Cerca di individuare un settore specifico di interesse e definisci un obiettivo professionale. Lo stage è un'opportunità per crescere personalmente e professionalmente, l'importante è capire se la strada che hai intrapreso è quella ideale per te.

Se vuoi fatti aiutare da un coach del lavoro o da un orientatore. Puoi iniziare a leggere il mio libro ottieni il lavoro che vuoi edito dalla Franco Angeli per prendere consapevolezza dei tuoi tratti distintivi e comprendere come formulare il tuo obiettivo professionale.

L'atteggiamento mentale e il focus sono molto importanti nel mondo del lavoro, perchè orientano i tuoi comportamenti e le tue attitudini che oggi in alcune professioni sono valutate in maniera più importante delle skills tecniche.

Se il mercato del lavoro è difficile, è importante mantenere la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità, avere un atteggiamento mentale positivo. Tutti abbiamo dei talenti innati e anche tu potrai valorizzare le tue caratteristiche personali a tuo favore per trovare successivamente una forma contrattuale migliore e retribuita.

Ricordati di valorizzare tutte le esperienze, perché in ognuna maturi conoscenze e competenze che puoi utilizzare in alti contesti.

In bocca al lupo



Pubblicato il 29/01/2018

 

A cura del Dottor Massimo perciavalle

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: consulenza online gratuita lavoro, rabbia frustrazione stage;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Attacchi di ansia in un minore…

Ada, 36     Buonasera.Il mio compagno è separato da circa 2 anni. ha due figlie di 7 e 5 anni. La più grande nelle ultime settimane ha avuto de...

Sta con me ma ama ancora la su…

Fede.love.23, 47     Sono separata e vivo da sola con 2 figli a carico senza nessun aiuto economico del mio ex marito.Sto con lui da 5 anni ma fi...

Ansia e problemi sociali (1572…

Nadarmozc, 32     Gentili dottori,è da qualche tempo che avverto uno strano fenomeno, di duplice natura.Quando sono fuori casa (Assolutamente la ...

Area Professionale

Le regole fondamentali per psi…

La professione di psicologo oggi ha, inevitabilmente, anche una proiezione nel marketing sanitario e professionale. I video sono parte fondamentale di questo se...

Articolo 42 - il Codice Deonto…

Si conclude su Psiconline.it, con il commento all'art.42 (vigenza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana ha s...

Articolo 41 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.41 (Osservatorio Permanente) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Le parole della Psicologia

Arpaxofilia

L'arpaxofilia è una parafilia, riguarda l'eccitazione sessuale che si prova nell’essere derubati, quindi quando ci si trova in una situazione di pericolo. Vist...

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

News Letters

0
condivisioni