Pubblicità

alimentazione di mio figlio (146178)

0
condivisioni

on . Postato in Minori | Letto 327 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessio 15 mesi

Vi chiedo aiuto perche' non so piu' che fare,il mio bimbo odia il biberon da quando aveva 4 mesi, posso dargli il latte solo se dorme e spesso non riesco neanche, adesso sto riscontrando anche problemi nel pranzo e durante lo spuntino pomeridiano,tiene le cose in bocca anche per piu' di mezz'ora e poi sputa tutto, ho provato a sgridarlo ma mi pare di avere pegggiorato le cose, come posso fare, cosa posso fare? Grazie.

Carissima Mamma, Alessio potrebbe avere dei problemi col cibo dal punto di vista fisico, quindi la prima cosa da verificare è la sua condizione di salute e chiedere aiuto alla pediatra! Sicuramente, come ha già sperimentato, sgridarlo non migliora le cose, anzi può solo peggiorare le cose in quanto il piccolo si sente aggredito dalla persona che dovrebbe proteggerlo, rassicurarlo e amarlo. E' meglio osservarlo ed invogliarlo a mangiare nel modo in cui la pediatra certamente ti dirà. E' però molto importante chiedere a lei perchè un bimbo così piccolo potrebbe avere dei problemi di inappetenza per svariati motivi di natura fisiologica più che psicologica, mi raccomando! Se la pediatra esclude problemi fisici dopo esami di approfondimento allora potresti chiedere alla figura del neuropsichiatra infantile che è specializzato in problematiche infantili. Un abbraccio!

(Risponde la Dott.ssa Diana F. Baggieri)

Pubblicato in data 21/10/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Infanziaper saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Angoscia [1593361574931]

alex, 41 anni   Salve, ho bisogno tanto di un supporto psicologico, un mental coach sarebbe l'ideale. Vivo con mia madre da sempre, non ho amici, so...

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Satiriasi

La satiriasi è un termine usato in passato nella storia della medicina, indicante l'aumento in modo morboso dell'istinto sessuale nel maschio umano Il termine ...

Cherofobia

Il termine cherofobia deriva dal greco chairo “rallegrarsi” e phobia “paura”. La cherofobia o "edonofobia",  può essere definita come l’avversione patologi...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

News Letters

0
condivisioni