Pubblicità

Psicologia infantile (148338)

0
condivisioni

on . Postato in Minori | Letto 388 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Barbara , 38

Gentile Dottore,
mio figlio, possiamo dire da quando è nato, ripete spesso durante l'arco della sua giornata un movimento ondulatorio, di solito quando si trova seduto sul divano che guarda i cartoni, accompagnando questo movimento con dei suoni ritmati proprio sul movimento.
Ultimamente noto che lo stesso movimento lo fa quando è in posizione eretta, cioè oscilla a destra e sinistra quasi impecettibilmente per esempio quando è in fila fermo.
Vive in un ambiete sereno e protetto, genitori sereni, sorella maggiore (10 anni).
Bambino socievolissimo e intelligente, scolarizzato da quando aveva 2 anni, non ha problemi a stare con gli altri.
Alle nostre richieste di non fare più questo movimento si innervosisce, smette per qualche istante e poi ricomincia.
Se il mio sesto senso di mamma vale qualcosa penso che lui faccia questo movimento per rilassarsi, o almeno pensavo questo fino a poco tempo fa, da quando l'ho visto in fila (ha iniziato la prima da poco) fare lo stesso movimento, che prima faceva esclusivamente a casa e seduto, penso che possa essere qualcosa che lo aiuta a estraniarsi da una situazione che lo mette a disagio.
Ripeto che per il resto è un bambino "normalissimo", cioè che gioca con gli altri, che sa dividere le cose e gli spazi, che comprende i no e tutte le nostre spiegazioni.Penso che questo suo atteggiamento alla lunga possa essere dannoso.
Datemi per favore qualche consiglio da mettere in pratica per cercare di farlo smettere prima di dovermi rivolgere a qualcuno a pagamento.
Grazie
Una mamma preoccupata

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 



Gentile Signora,
mi dispiace dover rovinare la sua convinzione di avere un figlio "normalissimo". Non ci sono consigli spendibili per "far smettere" un sintomo che evidentemente indica qualcosa che forse non va in questo bambino, in questo momento della sua crescita.
Le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta infantile che possa valutare la qualità e la natura di questo comportamento.

 

(Risponde la Dott.ssa Di Febbo Mariavittoria)

 

Pubblicato in data 06/12/2012

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Angoscia [1593361574931]

alex, 41 anni   Salve, ho bisogno tanto di un supporto psicologico, un mental coach sarebbe l'ideale. Vivo con mia madre da sempre, non ho amici, so...

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

News Letters

0
condivisioni