Pubblicità

Rabbia nei Bambini (162826)

0
condivisioni

on . Postato in Minori | Letto 417 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Elisa, 47

Gentile Dottore,
sono una mamma di una bambina di 4 anni e 9 mesi, mia figlia è stata sempre una bambina molto allegra socievole e tuttora lo è! Io e mio marito cerchiamo di darle tutto l'amore sia a lei che a sua sorella di anni 8. La mia piccola gioca sempre con la sorella al computer, ha fare disegni, alla maestra, e visto l'età della sorella cerca sempre di insegnarle i numeri, le vocali insomma le fa da maestra anche se a volte esagera quando la piccola si rifiuta di imparare!!!
Elena la piccola frequenta gia' da 2 anni la scuola dell'infanzia i suoi orari sono dalle 8.00 alle 16,00 è stata sempre una bambina molto attiva intelligente (detto dalle maestre) riesce quando ne ha voglia a eseguire tutti i compiti che le maestre le chiedono di fare. Gioca con i suoi compagni, ma quando non riesce ad ottenere ciò che vuole o le fanno qualche dispetto o per nulla lei alza le mani, tira calci , tira i capelli, diventa aggressiva, anche a casa lo fa con la sorella, ma noi ci passiamo sopra (purtroppo per non farla innervosire ancora di più).
Le voglio raccontare ciò che mi ha spinto a scriverle: Un giorno andando a scuola mio marito è stato richiamato da un'altra insegnante di sezione dicendo che mia figlia aveva stretto la gola a una bambina di un'altra sezione durante l'ora di mensa. Sia io che mio marito l'abbiamo rimproverata facendole capire la gravità del suo gesto. Il giorno successivo senza la bimba sono andata a scuola a chiedere scusa dell'accaduto, ma la maestra dell'altra sezione senza mezzi termini mi disse che dovevo farla controllare, che non era un comportamento normale, e che se continuava cosi non l'avrei piu' ripresa nell'età adoscenziale!!! Mi è crollato il mondo addosso sono andata via piangendo.
Le maestre di sezione mi dissero che la piccola non segue le regole, ma che loro la stanno osservando.
Io le chiedo un suo parere da professionista, spero di averle dato tutte le informazioni!
Grazie tante


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 




Gentile Elisa,
i comportamenti di rifiuto, i capricci e anche l'aggressività sono aspetti presenti nei bambini, ciò che gli educatori e i genitori devono fare è insegnare ai piccoli come gestire le loro emozioni e contenere i comportamenti negativi.
La maestra di cui mi parla è stata molto severa, è importante capire se, insieme all'episodio dello "strangolamento", si siano verificati altri atti degni nota che stiano così preoccupando la scuola.
Ciò che le consiglio vivamente di fare è di non sottovalutare l'aggressività che la bimba ha nei confronti anche della sorella, che va a sua volta difesa, senza lasciar cadere degli episodi negativi per paura di capricci. Se la figlia minore mostra della rabbia la contenga fisicamente, non accetti però che faccia degli atti sbagliati. Le spieghi che è disposta a sentire le sue ragioni ma che non le darà ascolto finchè urla, calcia, ecc., nel frattempo la faccia stare per esempio seduta sul divano e in camera e non dia ascolto ai suoi pianti. Una volta ritrovata la calma allora le darà ascolto e anche qualche carezza, dicendole che è pronta a perdonarla e a giocare con lei.
Sia molto rigida su questo. I capricci non vanno assecondati, così come tutti i suoi desideri, altrimenti sarà facile che di fronte a un rifiuto o a una piccola frustrazione (anche a scuola) metta sempre in atto reazioni forti senza saper controllare la rabbia.
Resto a Sua disposizione.
Cordiali saluti. Dott.ssa Filomena Dongiovanni

 

(Risponde la Dott.ssa Filomena Dongiovanni)

 

Pubblicato in data 04/06/2013

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Bad trip

Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In it...

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

News Letters

0
condivisioni