Pubblicità

DOC (147982890914)

0
condivisioni

on . Postato in Ossessioni e Fobie | Letto 868 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoLoredana, 23

 

D

 

Il mio problema si è presentato circa tre anni fa durante la preparazione di un esame abbastanza impegnativo all'università.

Non riuscivo a dormire la notte ,la mia mente era invasa di brutti pensieri così sono caduta in depressione. Mi sono recata da uno psichiatra il quale mi ha prescritto l' entact, sembrava ne fossi uscita, infatti riuscii a dare l' esame.

Ma da quel momento nella mia mente era sempre presente il pensiero fisso di impazzire. Ho continuato a studiare ma ed a dare esami ,ma con grande fatica.

Attualmente, sono ancora in cura, dallo psichiatra sembra che la cura funziona e da una psicologa ( faccio terapia cognitivo comportamentale da circa sei mesi) ma nonostante ciò non riesco ad essere più serena come prima.

In modo particolare durante lo studio sottolineo più volte la stessa pagina senza andare avanti come prima. grazie per l' aiuto.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 


 

R

 

Cara Loredana,
A mio avviso, la scelta di affiancare la cura farmacologica prescrittale dallo psichiatra con lo svolgimento di una psicoterapia è senz’altro positiva nella misura in cui è finalizzata ad esplorare le radici del suo attuale stato di disagio e a mobilitare e indirizzare le sue risorse personali verso la risoluzione del problema.

Dai pochi elementi che fornisce le chiedo se oltre allo studio nella sua vita quotidiana riesce a ritagliarsi degli spazi dedicati ad attività extra che potrebbero avere una funzione importante nell’alleviarla dal senso di fatica descritto, veicolando la sua attenzione verso altri stimoli/incentivi.

In modo particolare lo svolgimento di una pratica sportiva o il coltivare un hobby piacevole rappresentano delle modalità con cui ci si può facilmente prendere cura di se stessi orientando nel contempo la propria parte emotiva all’esterno. 

Le chiedo contestualmente se ha avuto modo di confrontarsi con il suo psichiatra circa la possibile presenza di  effetti collaterali della medicina che le è stata prescritta.
Se ritiene utile riscriverci sono a disposizione per ulteriori approfondimenti
Cari saluti
Dott.ssa Arianna Grazzini

 

A cura della Dottoressa Arianna Grazzini

 

Pubblicato in data 09/02/2017

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: disagio, pratiche sportive,

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propria attività muscolare, il mondo idoneo...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Indecisione e paura di essere …

Dusy, 31 Purtroppo penso che la mia storia sia arrivata al termine. sono 10 anni che sono fidanzata di cui 4 di convivenza e prima di questa una storia, di...

Non so più cosa voglio (156899…

Giusy, 33 Buongiorno, scrivo perchè negli ultimi mesi ci sono stati degli accadimenti che hanno stravolto un pò la mia vita. ...

Convinzione occhi storti (1568…

mirko, 31 Dottori perdonate il disturbo. Sono un ragazzo di 31 anni e sono quasi 5 anni che vorrei capire una cosa che mi sta facendo diventare letteralmen...

Area Professionale

Articolo 38 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.38 (decoro e dignità professionale) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana...

Articolo 37 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.37 (competenze e limiti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo setti...

Attivo il Forum sul Test I.Co…

Attivato sul Forum di Psiconline uno spazio, esclusivamente riservato ai professionisti, dedicato alla conoscenza e al confronto sul Test del Confine del Sè (I...

Le parole della Psicologia

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

Insight

L’insight, a livello letterale, ha come significato vedere dentro. Nel linguaggio psicologico italiano i termini  che  più si avvicinano sono: intuizi...

Violenza domestica

La violenza domestica è il comportamento abusante di uno o entrambi i compagni in una relazione intima di coppia, quali il matrimonio e la coabitazione. Second...

News Letters

0
condivisioni