Pubblicità

Ipocondria e tatuaggi (124936)

0
condivisioni

on . Postato in Ossessioni e Fobie | Letto 1506 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alfredo 35

Buongiorno, sono consapevole di essere ansioso e in alcuni casi ipocondriaco. Conduco una vita normale, sono un creativo, sposato, appassionato di sport e disegno fumetti. Una delle mie passioni sono i tatuaggi che, ahimé, non riesco a farmi fare nonostante mi piacciano. La mia rovina è stata documentarmi in rete (da buon ansioso ipocondriaco) sui rischi e, quando ho letto di malattie come epatite e hiv (che mi terrorizza), mi sono bloccato. Nonostante la scelta di un tatuatore serio dovrebbe tranquillizzarmi (ne avevo scelto uno famoso), quando arrivo al dunque mi tiro indietro perché ne frattempo mi faccio mille domande sulla sterilizzazione, sui materiali monouso, su eventuali errori. Praticamente passo il periodo di attesa in angoscia e temo che, una volta fatto, mi farei mille esami e mi blocco fino a deprimermi. Ciò è molto frustrante perché la voglia di tatuarmi rimane (penso a ragazzini e ragazzine che non si pongono il minimo problema) e non so come vincerla. Dovrei accettare il fatto di essere particolarmente sensibile e di avere queste fisse, mettendoci una pietra sopra o dovrei affrontare una volta per tutte l'ago del tatuatore? Grazie per l'aiuto e buon lavoro. Alfredo

Caro Alfredo, l'ipocondria è un disturbo che solitamente fa vivere colui che ne soffre nel continuo terrore di possedere una malattia grave. I tuoi timori riguardano invece un'eventuale malattia che tu potresti contrarre attraverso un tatuaggio. Se il tuo desiderio di tatuarti è così forte, ti consiglio qualche seduta dallo psicologo per approfondire, per esempio, il significato che tu attribuisci alla malattia da te temuta. E' importante che tu riesca ad approfondire quelli che sono i tuoi bisogni e le tue paure attraverso il timore della malattia. I miei migliori auguri.

(risponde la Dott.ssa Alessandra Fabriziani)

Pubblicato in data 30/10/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di paure per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Angoscia [1593361574931]

alex, 41 anni   Salve, ho bisogno tanto di un supporto psicologico, un mental coach sarebbe l'ideale. Vivo con mia madre da sempre, non ho amici, so...

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

Trinatopia

In oculistica, è una rara forma di cecità per il blu e il violetto. E' uno dei quattro tipi di daltonismo più diffusi: Acromatopsia: deficit di visione di t...

News Letters

0
condivisioni