Pubblicità

Misofobia (146711)

0
condivisioni

on . Postato in Ossessioni e Fobie | Letto 2157 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Eugenio 20

 

Salve, mi chiamo Eugenio, ho 22 anni e da 1 anno e mezzo soffro di disturbi assimilabili alla misofobia anche se non ho raggiunto punti critici.
Sono costretto a lavarmi spesso mani, corpo e curo l'igene dei miei capi di abbigliamento.
Questo mi crea problemi relazionali soprattutto con gli amici anche i più stretti, ma nn riguarda i miei familiari.
Riesco a notare che il fenomeno si intensifica se sto a contatto con persone per le quali provo antipatia e disprezzo.
Credo che l'inizio dipenda da una cura prescrittami per una infezione batterica intestinale che mi provocava sintomi tipo eczema cutaneo con il quale convivevo dall'età di 6 anni e che mi aveva causato a sua volta paure e insicurezze per la paura di fare ribrezzo agli altri e molte volte mi sono trovato imbarazzato da bambino e adolescente...
Finalmente libero da questo problema fisico ora si affaccia questo spettro mentale.
Grazie anticipatamente

 

 


Salve Eugenio, è molto particolare che questa sintomatologia si acuisca quando sei a contatto con persone per cui provi antipatia e disprezzo. Questo aspetto suggerisce l'esistenza di una componente emotiva che merita attenzione. Per quanto riguarda l'origine del problema tu fai un ponte che spiegherebbe qualcosa, ma andrebbe verificato in un contesto appropriato. In ogni caso ciò che viviamo adesso non ha sempre un rapporto così stretto di causa effetto, per cui non azzarderei eccessivi interpretazionismi.  Ciò che hai vissuto può aver contribuito a creare la situazione che stai vivendo adesso. Personalmente credo che la cosa migliore da fare sia quella di rivolgerti ad un professionista, che sia nel privato o nel pubblico poco importa, ciò che conta è che tu ti faccia aiutare in questa situazione perchè è risolvibile, non troverei saggio convivere a lungo con un problema come questo. Per cui fatti coraggio e fa qualche telefonata. Un caro abbraccio ed in sentito in bocca al lupo.

 

(Risponde il Dott. Giusti Massimo)

Pubblicato in data 29/12/2011
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Paure e Fobie per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Avere una relazione con una pe…

Carpazia, 30 anni     Buonasera, il più delle volte, giustamente direi, ci si concentra sulla persona che soffre di questa patologia, ma c'è b...

Esibizionismo (1609682059724)

Max, 39 anni     Buonasera, dopo la morte dei miei genitori circa tre anni fa, mi sono chiuso in un mondo immaginario (un lavoro, una casa, la ...

Area Professionale

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

Le parole della Psicologia

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Frustrazione

La frustrazione può essere definita come lo stato in cui si trova un organismo quando la soddisfazione di un suo bisogno viene impedita o ostacolata. Rappresen...

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

News Letters

0
condivisioni