Pubblicità

Paura (133490)

0
condivisioni

on . Postato in Ossessioni e Fobie | Letto 363 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roberto 49

A causa di una pronunciata timidezza trasmessami da mia madre dall'eta' dell'infanzia, accade che ogni volta che ho l'opportunita' e la volonta' di esprimermi in pubblico, mi sorge prepotentemente un'emotivita' indesiderata che mi procura perdita di lucidita' mentale, tremolio della voce, panico, affanno, difficolta' respiratoria e perdita di concentrazione, per cui devo poi risolvermi a chiudere precipitosamente l'intervento rimediando una magra figuraccia. Un vero disastro psico-emotivo che mi procura un rendimento d'attivita' ridotto ai minimi termini oltre che cali vigorosi di autostima. Grazie.

Caro Roberto, il tuo problema è legato all'ansia sociale. Ansia sociale non vuol dire solo paura del giudizio altrui ma significa avere poca stima di se stessi. Significa dipendere dagli altri, giudicarsi sulla base di parametri che gli altri ti hanno imposto. Forse a causa di un basso supporto avuto dalle persone maggiormente significative o a causa di un loro giudizio costante. Ricorda, che sei tu padrone della tua vita, e che nessuno ti riporta le cose che non hai fatto. Essere quello che si desidera essere compreso, accettare gli errori, baluardo dei nostri successi. Costantemente passiamo il tempo a giudicarci o a confrontarci. Ma chi ha la conoscenza suprema? Forse nessuno ha fatto in modo di farti mettere in gioco supportandoti senza giudizi Un saluto.

(risponde il Dott. Fabio Gherardelli)

Pubblicato in data 20/07/09

Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Paura e fobie per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Transfert

Il transfert è uno dei concetti maggiormente dibattuti in psicologia ed indica il Trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce prop...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

News Letters

0
condivisioni