Pubblicità

Aiuto (148935473591)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 826 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

azzurra, 17le risposte dellesperto

 

 

 

 

 

domanda

 

 

Salve, sono una ragazza di 17 anni che sta vivendo una situazione familiare pessima, diciamo che i miei genitori non sono mai andati molto d'accordo ma da un po' di tempo le "discordie" sonodiventate sempre più frequenti, si parte da una banalità e si sfiora sempre la tragedia.

Mio padre è quello che fomenta di più la discussione ed è anche l'unico che reagisce in maniera violenta, sembra essere noncurante che io possa soffire, poichè sono sempre presente ad ogni discussione siccome temo possa succedere qualcosa a mia madre.

Credo che mio padre abbia bisogno di aiuto, un supporto psicologico ma credo che lui non accetterebbe mai, come posso fare? Mi sento impotente e in un labirinto senza uscita!!

Tutt queata situazione ha risvolti negativi sulla mia psiche, mi sento depressa e spesso mi annullo perchè mi si pongono davanti gli occhi delle scene di violenza che papà ha compiuto su mia madre.

 

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 


 

 

risposta

Cara Azzurra,
la situazione familiare che stai vivendo di frequenti liti e di comportamenti violenti messi in atto da tuo padre nei confronti di tua madre è un bagaglio molto doloroso e pesante da sopportare.

Tu puoi naturalmente cercare di convincere tuo padre ad accettare un aiuto di tipo psicologico ma non è detto che il tuo suggerimento venga accolto e seguito. Pertanto è di fondamentale importanza per te uscire dalla condizione di “sentirti impotente e in un labirinto senza uscita”. Se i vostri tentativi di mediazione delle controversie ad oggi non hanno prodotto alcun risultato, sarebbe importante supportare tua madre nella richiesta di un aiuto esterno al nucleo familiare al fine di tutelare la vostra sicurezza personale.

Puoi fare riferimento ad alcune strutture presenti sul territorio nazionale, come ad esempio associazioni o centri antiviolenza, che forniscono varie forme di assistenza alle donne in difficoltà quali supporto psicologico, assistenza legale, gruppi di sostegno e anche accoglienza per i casi di maggiore necessità.

Chiedere aiuto è un gesto di forza, tu con la tua lettera stai già iniziando a combattere il ”senso di impotenza e il labirinto senza uscita” in cui senti di trovarti. Ora si tratta di indirizzare e delineare in modo più specifico il percorso tracciato insieme a tua madre.

Se vuoi riscriverci sono a disposizione per ulteriori approfondimenti/chiarimenti.

Cari auguri di ogni bene

 

 

A cura della Dottoressa Arianna Grazzini

 

 

Pubblicato in data 23/03/2017

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

Tags: situazione familiare

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

News Letters

0
condivisioni