Pubblicità

amore (42389)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 265 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Davide, 33anni (27.8.2001)

Mi chiamo Davide, ho 33 anni, figlio unico di famiglia borghese. Laureato, fatto diversi lavori, ricercatore, informatore scientifico, assistenza computer, ma per ora nessuno è diventato il lavoro che mi dà da vivere . Vivo quindi ancora in casa con i miei. Ho molti amici e qualche amica. Una vita sociale normale e abbastanza viva. Diversi interessi in molti campi. Mi reputo una persona intelligente e simpatica, anche se con momenti di tristezza, sono di aspetto gradevole, anche se non bellissimo. Sono stato in terapia per circa 7 anni senza risolvere il problema.Il mio problema fondamentale è di non avere avuto negli ultimi 10 anni relazioni di qualche tipo con l'altro sesso, nonostante il mio desiderio di averne. O meglio ho avuto 2 relazioni, ma una con una donna americana 1 anno fa(che è stata anche non epistolare), e una con una ragazza troppo ansiosa per continuare 5 anni fa.
Continuo ad incontrare ragazze, ma non ho avuto con loro rapporti di tipo amoroso o sessuale. Spesso dopo la reciproca conoscenza e mio innamoramento non ricambiato le stesse ragazze sono diventate mie amiche. Spesso ho avuto dalle stesse dimostrazioni di stima e affetto, ma mai di amore o di sesso. Vorrei iniziare ad avere una vita affettiva e sessuale ma non riesco a capire quale sia il mio sbaglio nei rapporti. Non so più cosa fare.
Grazie.

Caro Davide (33 anni), é comprensibile il tuo cruccio e il tuo dubbio. Dopo alcune e esperienze di innamoramento (non ricambiato) ti poni l'interrogativo : sono io che ho qualcosa di sbagliato? Sono io che non sono adatto alla vita di coppia? Cosa mi manca per "sedurre" una donna e per piacerle? Risponderti,con i pochi dati a disposizione, non é facile. Innanzi tutto: l'esperienza fatta colla ragazza "troppo ansiosa" per andare avanti con lei, forse ti ha insegnato che il problema , a volte, é dall'altra parte, no?
Esiste poi un fatto di circostanze, di ambienti, di compagnie... che può rendere difficile l'incontro. Infine potrebbe essere anche un tratto del tuo carattere che ti rende facilmente amico e anche confidente delle ragazze, ma non oggetto del loro desiderio ! Gli anni di psicoterapia ti hanno permesso di fare i conti colla tua personalità, immagino, e potresti cercare - più che in una consulenza generica come questa - che cosa di specifico del tuo modo di essere ha impedito loro - fin qui -di viverti come "compagno" sessuale e di vita. Da ultimo potresti considerare anche il caso di quelle persone - anche illustri e riuscite - che non si sono mai sposate perché hanno preferito una solitudine piena e ricca a una convivenza conflittuale e mal assortita.
Comunque, alla tua età , non puoi assolutamente chiuderti nella rassegnazione o nell'inerzia passiva... continua a guardarti d'attorno e migliora la tua persona, così da renderla desiderabile da tutti i punti di vista!

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

Gambling

Il gambling, o gioco d’azzardo patologico (GAP), è un disturbo del comportamento caratterizzato dalla continua perdita del controllo in situazioni di gioco. Ess...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

News Letters

0
condivisioni