Pubblicità

difficoltà grave interrelazionale(41873)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 295 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sara, 40anni (10.8.2001)

 

Sono sposata con prole,ho un lavoro, studi: Ragioneria scelta dalla famiglia; a parte qualche momento di sconforto credo di avere una visione positiva della vita; attuamente sono poco soddisfatta del mio lavoro: impiego pubblico voluto molto soprattutto da mia madre. mio marito è onesto e mi vuole bene, è poco propenso al rischio e molto concreto, si appoggia molto su di me delegandomi la soluzione dei problemi e la gestione dei rapporti con i familiari. ho sempre accettato volentieri questo ruolo perchè sono una persona generosa e mi piace farmi carico delle cose.Ora mi pesa un pò però mi dispiace esprimerglielo, in effetti potrei dialogare di più. Le amicizie sono quelle nate in coppia soprattutto per far vita di società qualche amico serio c'è ma si tratta di persone che mi ha fatto conoscere mio marito. Mio figlio ha 11 anni ed io sono una mamma leonessa: voglio che sia autonomo però lo controllo a distanza; sono possessiva: negli affetti, dei frutti del mio lavoro. Tendo spesso a chiudermi a riccio, soffro molto le delusioni ed i cambiamenti di rotta. Recentemente vivo problemi sul lavoro e sono sfiduciata per questo ho paura delle persone, vedo molti nemici. vorrei ribellarmi ma sto perdendo anche la mia impulsività. sarà un problema passeggero? devo preoccuparmi? Vorrei essere più serena anche per i miei cari.
Vi ringrazio comunque di avermi letto.
Sara

Cara Sara, forse hai semplicemente bisogno di "staccare" un pò dalla routine, che per quanto confortevole sta schiacciando la tua creatività e la tua voglia di nuovo.Le cose non funzionano male, ma probabilmente sono le stesse da troppo tempo.Dai una sferzata alla tua vita e sarà un gran toccasana; del resto si dice che i grandi cambiamenti avvengono proprio a 40 anni!

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

News Letters

0
condivisioni