Pubblicità

Dubbi esistenziali [1594757516693]

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 131 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellesperto

Stefano50, 19 anni

domanda

Salve,

il mio problema è di natura emozionale/sentimentale.

Mi capita ultimamente con una ragazza conosciuta online da due anni, a 200 km circa di distanza da me, che provo molte emozioni contrastanti; dal volerla bene al maledirla.

Le voglio un mondo di bene: è sempre li quando sono in difficoltà pronta a darmi un consiglio, mi da conforto, mi tratta bene e mi fa sentire come nessuno ha fatto da anni.

Per farvi capire l' importanza di questa persona nella mia vita da insoddisfatto cronico della vita, senza amici e soprattutto introverso sono passato ad avere più amici veri e a trovare la serenità con me stesso grazie alla crescita personale ma soprattutto grazie a lei che mi ha preso da immaturo e mi ha dato un nuovo motivo per alzarmi la mattina e vivere con gioia la vita;  la ringrazio perché c'è sempre stata a differenza di altri che sono scappati quando trovavano qualche difetto in me.

Ma c'è un problema.
Le cose negli anni sono cambiate. Ultimamente è un casino.

Da qualche giorno continuo a pensare ossessivamente a lei, a pensare che magari mi possa essere "sottratta" da un momento all'altro e restarci male .

Mi trovo inoltre, come se non bastasse, a provare sentimenti di rabbia misto a delusione per non so cosa.

Insomma lei è sempre presente nella testa, anche mentre mi dedico ad altre attività, condizionando la buona riuscita di esse. Non riesco più a staccarmi mentalmente da lei.

Suonare il pianoforte, ad esempio, prima mi rilassava e mi aiutava a staccarmi dalle preoccupazioni della vita ora nemmeno quello funziona piu!

Mi rendo conto che facendo così mi sto perdendo il meglio della mia vita: sono stato capace di restare un giorno pensando a lei che era uscita con il suo ex di cui mi parla molto bene. Cosa è successo la sera?

Non ho fatto altro, anzi questa situazione mi ha consumato le energie mentali talmente tanto, che son crollato sul letto alle 22:00 (cosa che non succedeva da quando ero bambino).

Mi sento che a causa sua non riesco più a far nulla come se dipendessi da lei mentalmente; mi trovo in un loop di emozioni contrastanti che creano stress, che non fa di certo bene.

Spero comprendiate il mio problema e mi indichiate una possibile soluzione al più presto.

Grazie da Stefano

 

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

 

risposta

 

Gentile Stefano,

è necessario che lei possa intraprendere un percorso di psicoterapia che possa aiutarla ad imparare a gestire la sua vita intima ed affettiva. (Non ho compreso bene la sua età.).

Ritengo che la sua possessività potrebbe crearle dei problemi seri. In una relazione intima è necessario ritrovare un po' di leggerezza e di fiducia reciproca.

Occorre che lei possa imparare a stare con la persona lasciandola libera di essere se stessa, evitando il controllo che denota la sua insicurezza e la sua paura di essere abbandonato.

Un buon percorso di psicoterapia la aiuterà a prendere consapevolezza di ciò che le crea l'ansia abbandonica, ovvero da dove si origina. ( aspetti importanti famiglia di origine).

Cordiali saluti

dott.ssa Iolanda Lo Bue

 

Pubblicato in data 29/07/2020

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: relazioni intime

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Attacco di panico [16046547539…

NoNickname1, 18 anni Sono in un periodo difficile. ...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. L...

News Letters

0
condivisioni