Pubblicità

Dubbi esistenziali [1594757516693]

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 61 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellesperto

Stefano50, 19 anni

domanda

Salve,

il mio problema è di natura emozionale/sentimentale.

Mi capita ultimamente con una ragazza conosciuta online da due anni, a 200 km circa di distanza da me, che provo molte emozioni contrastanti; dal volerla bene al maledirla.

Le voglio un mondo di bene: è sempre li quando sono in difficoltà pronta a darmi un consiglio, mi da conforto, mi tratta bene e mi fa sentire come nessuno ha fatto da anni.

Per farvi capire l' importanza di questa persona nella mia vita da insoddisfatto cronico della vita, senza amici e soprattutto introverso sono passato ad avere più amici veri e a trovare la serenità con me stesso grazie alla crescita personale ma soprattutto grazie a lei che mi ha preso da immaturo e mi ha dato un nuovo motivo per alzarmi la mattina e vivere con gioia la vita;  la ringrazio perché c'è sempre stata a differenza di altri che sono scappati quando trovavano qualche difetto in me.

Ma c'è un problema.
Le cose negli anni sono cambiate. Ultimamente è un casino.

Da qualche giorno continuo a pensare ossessivamente a lei, a pensare che magari mi possa essere "sottratta" da un momento all'altro e restarci male .

Mi trovo inoltre, come se non bastasse, a provare sentimenti di rabbia misto a delusione per non so cosa.

Insomma lei è sempre presente nella testa, anche mentre mi dedico ad altre attività, condizionando la buona riuscita di esse. Non riesco più a staccarmi mentalmente da lei.

Suonare il pianoforte, ad esempio, prima mi rilassava e mi aiutava a staccarmi dalle preoccupazioni della vita ora nemmeno quello funziona piu!

Mi rendo conto che facendo così mi sto perdendo il meglio della mia vita: sono stato capace di restare un giorno pensando a lei che era uscita con il suo ex di cui mi parla molto bene. Cosa è successo la sera?

Non ho fatto altro, anzi questa situazione mi ha consumato le energie mentali talmente tanto, che son crollato sul letto alle 22:00 (cosa che non succedeva da quando ero bambino).

Mi sento che a causa sua non riesco più a far nulla come se dipendessi da lei mentalmente; mi trovo in un loop di emozioni contrastanti che creano stress, che non fa di certo bene.

Spero comprendiate il mio problema e mi indichiate una possibile soluzione al più presto.

Grazie da Stefano

 

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

 

risposta

 

Gentile Stefano,

è necessario che lei possa intraprendere un percorso di psicoterapia che possa aiutarla ad imparare a gestire la sua vita intima ed affettiva. (Non ho compreso bene la sua età.).

Ritengo che la sua possessività potrebbe crearle dei problemi seri. In una relazione intima è necessario ritrovare un po' di leggerezza e di fiducia reciproca.

Occorre che lei possa imparare a stare con la persona lasciandola libera di essere se stessa, evitando il controllo che denota la sua insicurezza e la sua paura di essere abbandonato.

Un buon percorso di psicoterapia la aiuterà a prendere consapevolezza di ciò che le crea l'ansia abbandonica, ovvero da dove si origina. ( aspetti importanti famiglia di origine).

Cordiali saluti

dott.ssa Iolanda Lo Bue

 

Pubblicato in data 29/07/2020

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: relazioni intime

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto compagno [1596550507819]

Manugia68, 51 anni  Buongiorno, grazie per l'attenzione. Vorrei chiedervi gentilmente che cosa in termini di comportamento dovrei provare a fare per ...

Single a 44 anni [159637738178…

Giuseppe, 44anni Gent.mi dottori buongiorno, vi scrivo per chiedervi un'opinione sulla mia storia di vita. Prometto che non sarò prolisso. ...

stato apatico [1596135127415]

Cerbero80, 40 anni Premetto che vi scrivo non perché io non sia soddisfatto del lavoro che ho fatto fino ad oggi con la mia terapista, ma prevalentemente p...

Area Professionale

Come lavorare con chi ha avuto…

Capita a psicologi e psicoterapeuti di lavorare con clienti che provengono da precedenti relazioni terapeutiche e in questo breve articolo cerchiamo di foc...

La resilienza e i concreti ind…

Gregory E. Miller e i suoi collaboratori in un nuovo studio di neuroimaging pubblicato sulla rivista PNAS hanno ipotizzato che la connettività della rete esecut...

Nelle sedute di psicoterapia l…

Una ricerca, pubblicata su “The American Journal of Psychotherapy”, sostiene l'ipotesi che l'umorismo all'interno delle sedute di psicoterapia possa contribuire...

Le parole della Psicologia

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

News Letters

0
condivisioni