Pubblicità

Famiglia (1496776239383)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 958 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dell'esperto

Anna, 31

domanda

 

 

Salve,

mi chiamo Anna, ho 31 anni, sono sposata e mamma di due bambini.

Il mio problema è la fiducia nel partner.. sto insieme a mio marito da 11 anni, ha un lavoro particolare, è tattuatore e sono sempre stata gelosa di questo soprattutto quando c'erano donne che erano gatte morte e lui gli piaceva anche se stava al suo posto..

10 mesi fa ho partorito, dopo quattro mesi ho scoperto che mio marito mi ha tradito nel vero senso della parola... Gli ho dato un'altra possibilità dopo tutto quello che mi ha fatto, ma da allora sono passati 6 mesi ma non sono ancora sicura perché nei mesi seguenti pur stando con me e a casa ho scoperto che mi mentiva ancora..

siccome mi da sempre la colpa di tutto e dice che io sono immaginaria e da a me la colpa di tutto... è possibile che io non riesca ad avere la mia sicurezza.. non riesca a riconoscere più la persona che ho affianco?

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

risposta

 

 

Salve Anna,

capisco la sua situazione di incertezza riguardo alla relazione con suo marito in questo periodo.

Proprio questo periodo è l'argomento centrale, a mio parere, su cui concentrarsi. Questo è un periodo di transizione, in cui voi come coppia avete rinnovato da poco il vostro impegno genitoriale verso il nuovo nato.

Ci sono da prendere in considerazione tutta una serie di fattori che possono aver contribuito al determinarsi della situazione attuale, il periodo di gravidanza e del puerperio che inevitabilmente porta ad un rallentamento della vita sessuale della coppia e a livello affettivo un allontanamento della figura maschile del padre dal rapporto simbiotico madre-figlio. Unitamente a questo possono subentrare delle pregresse problematiche di coppia che dalla sua richiesta d'aiuto si intuiscono in merito al lavoro svolto dal suo partner sig.ra Anna.

Quindi il tradimento è da inquadrare in una situazione di per se già rischiosa dal punto di vista delle probabilità. Spiegando meglio, se il rischio era già elevato a causa del lavoro che il suo partner svolge, in una situazione di allontanamento affettivo/sessuale dopo la nascita del figlio, tale rischio può facilmente trasformarsi in un pericolo più consistente.

Sembrerebbe ovvio che dopo un tradimento ciò che vacilla è la fiducia verso l'altro ed il sentirsi feriti in un momento per una madre molto importante, come l'accudimento del neonato.

Tale risentimento può innescare dei meccanismi di controllo eccessivo nel partner, il quale può rispondere mentendo o omettendo.

Ciò che veramente diventa importante in questa situazione complessa è chiarire se questa "scappatella" è stata dovuta più ad un bisogno corporale oppure se c'è stato un allontanamento affettivo più consistente.

Tali chiarimenti sono qualcosa di complesso da affrontare, specialmente in un contesto che coinvolge non solo l'aspetto di coppia ma anche il livello genitoriale che entrambi svolgete verso i vostri figli. Per tale ragione, affrontare tali chiarimenti in uno spazio protetto come una stanza di terapia psicologica, accompagnati da un professionista che riesca anche a facilitare la comunicazione ed a mediare nei momenti più complessi, può essere sicuramente un valido aiuto per migliorare la condizione attuale.

Rimanendo a disposizione Le invio cordiali saluti.

A cura del Dottor Vito Leone

Pubblicato in data: 12/06/2017

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: consulenza online gratuita tradimento fiducia famiglia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

News Letters

0
condivisioni