Pubblicità

futuro familiare (42253)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 313 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Daniela, 22anni (22.8.2001)

La mia richiesta sembrerà molto particolare, un pò per la mia "giovane età", un pò per la sua banalità...Ma è un pensiero che mi uccide...Ho sempre fatto tutto ciò che mi si choedeva di fare, ho rinunciato all'università per mio marito, l'ho sposato appena a 20 anni perchè lui ha deciso così, ho sempre cercato di non far mai soffrire gli altri, dando sempre ragione di orgoglio ai miei genitori, e a tutte le persone che mi stavano accanto, se pur dentro me stessa ne soffrivo perchè non erano decisioni prese dal cuore...
Forse anche se si sbaglia o se si fa soffrire qualcuno è sempre + impartante, se viene presa da sè la decisione in questione, per banale che essa possa essere... Sposata da un anno, ho iniziato una relazione con una persona, che mi sta dando moltissimo... Con mio marito non provo + attrazione fisica da molto tempo, mi dà repulsione ogni suo gesto, ogni volta che tenta di sfiorarmi... E' un bravissimo ragazzo, insieme da tanto tempo mi ha praticamente cresciuta (forse un pò troppo in fretta, vista la differenza di età), mi ha fatto diventare lui quella che sono... Gli devo molto, mi ama molto, ma io sento di non voler + stare al suo fianco... La questione è:- Continuare a vivere con una persona nei confronti della quale provo un rispetto, una gratitudine, un affetto sovraumano; o rischiare tutto, vivere la vita a seconda della felicità che mi sta dando, lottare contro tutto e tutti per un qualcosa di non sicuro??- Di sicuro la persona con cui ho iniziato questa relazione non è così perfetta come lo è mio marito, ha molti difetti, ma a differenza del mio rapporto attuale provo un'attrazione, un desiderio fisico e psicologico molto forte...
Questa relazione mi ha cambiata, sono una nuova persona, + viva, + me stessa...Ma lottare contro mamma e papà, parenti ed altri ne vale la pena??? E se faccio un buco nell'acqua??? Sebutto via la mia vita così appagante da un punto di vista materiale dopo tutti i sacrifici fatti per una storia che non dà nessuna certezza???
E poi come spiego tutto??? Non so proprio come fare, mi ritrovo bambina a risolvere problemi da grande, ma sono stanca....aiutatemi...

Cara Daniela, ti rendi conto oggi, e per fortuna sei ancora molto giovane, di aver vissuto per i bisogni degli altri piuttosto che per i tuoi. E ti accorgi del fatto che i conti non tornano, emergono contraddizioni, la vita smentisce le tue scelte. Credimi, non si iutano gli altri accettando di seguirli se questo non coincide con la nostra volontà e con il nostro piacere.
Oggi è arrivato il momento di far chiarezza: prendi un tempo per te, spiega a tuo marito che hai bisogno di una pausa di riflessione, non per la presenza di un altro, ma per te stessa. Vivi liberamente, senza vincoli, in modo anche consono alla tua età, la tua nuova relazione, concediti il tempo e la possibilità di capire se è davvero questo il tuo futuro o un altro. Un abbraccio.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità. L'alcolismo può essere talmen...

L'attenzione

L'attenzione è un processo cognitivo che permette di selezionare stimoli ambientali, ignorandone altri. È quel meccanismo in grado di selezionare le informazio...

News Letters

0
condivisioni