Pubblicità

Gelosia (1496515513891)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 611 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertokiki,28

domanda

 

 

Come é possibile gestire la gelosia nei confronti del proprio compagno? Questo tipo di gelosia ha una origine traumatica perché é nata a seguito di episodi spiacevolissimi vissuti con la stessa persona ,che hanno avuto un certo peso emotivo per via della loro concretezza.

Essa riemerge come campanello d'allarme e viene scatenata facilmente. Ma spesso trova ragione di essere a causa di una superficialità del proprio compagno che omette alcune cose per la paura di non saper fronteggiare la gelosia della compagnia.

Il problema di questa coppia é la gelosia,le omissioni.. Come affrontare tutto questo?

 

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 


 

risposta

 

 

Salve kiki, spesso la gelosia è sinonimo di insicurezza. Insicurezza rispetto a se stessi, e rispetto alla relazione con l'altro.

Rispetto a se stessi si è forse incerti dell'attrazione che si riesce a provocare nelle altre persone, ed in particolar modo verso il suo compagno, il quale, leggendo la sua richiesta di aiuto si intuisce, le ha prima fatto vivere "spiacevolissimi vissuti" ed ora invece vive lo stesso tipo di problematica ma nel verso opposto.

Lei fa una descrizione di una coppia in uno stato i impasse, che probabilmente non ha esplicitato a se stessa la risoluzione dell'antico conflitto traumatico che ha generato poi questa situazione. E' come se si fosse andati avanti lasciandosi però dietro una ferita non curata. Questa situazione porta Lei kiki a sperimentarsi magari in relazione ad altre persone, atteggiamento reattivo a questa ferita, atteggiamento però che alimenta la gelosia di lui, sollecitata forse anche dal senso di colpa per i vecchi eventi.

Insomma un andirivieni di emozioni e di movimenti che stanno logorando la vostra coppia. Andare ad analizzare con così poche informazioni un universo così complesso quale è la coppia sarebbe sbagliato. In questo momento quello che Lei kiki può fare è innanzitutto chiarire a se stessa qual'è il suo disagio, la sua sofferenza, scrivendo magari nero su bianco qualcosa di più articolato rispetto a questa richiesta, che per brevità, per molteplici motivi, vuole dire tutto ma racconta molto poco, è una richiesta criptica.

Potrebbe anche pensare di coinvolgere il suo compagno in un percorso psicologico e di analisi del disagio così da affrontare viso a viso con lui ciò che precedentemente ha messo nero su bianco...

Concludendo, la situazione può essere affrontata in molteplici modi, sta a Lei kiki ed anche al suo compagno scegliere cosa fare a riguardo. Re-iniziare la storia? Curare questa storia? Lasciare questa storia? Il sostegno psicologico vi fornisce gli strumenti che servono ai vostri fini, non può sostituirsi a lei o a voi nel decidere.

Cordilamente

 

A cura del Dottor Vito Leone

 

Pubblicato in data 08/06/2017

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: consulenza online gratuita problemi di coppia gelosia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

E' esplosa la psicologia onlin…

In piena crisi mondiale da Coronavirus è improvvisamente esplosa la psicologia online. Su consiglio del CNOP e obbligati dalle circostanze, molti psicologi e ps...

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Le parole della Psicologia

Gerontofilia

Con il termine  gerontofilia (dal greco geron  anziano e philia cioè amore affinità) si indica una perversione sessuale caratterizzata da un'esclusi...

Carattere

Dal greco karasso, che significa letteralente "incidere", è l'insieme delle doti individuali e delle disposizioni psichiche di un individuo. Può anche essere...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

News Letters

0
condivisioni