Pubblicità

Il mio fidanzato mi umilia [1614021881345]

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 162 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
le risposte dellesperto


Ragazza991, 19 anni

 
domanda
 
 
 

Buonasera,
 
sono fidanzata da due anni, e ormai è da un anno o poco più che ogni volta che gli faccio notare qualcosa o gli dico ad esempio "questa cosa non mi va a genio", lui si arrabbia e ha delle reazioni spropositate: mi insulta pesantemente con parole molto forti (deficiente, immatura, vaffa****o, sei una ragazza cresciuta solo d'altezza ma di mentalità sei rimasta a quando avevi il ciuccio, non capisci un ca**o, sei troppo timida e quindi non ti vorrà nessuno nemmeno a livello lavorativo, non ci arrivi alle cose, sei sola, svegliati, rincoglionita, potrei continuare all'infinito), tutto quello abbellito da bestemmie che mi urla spaventandomi.
 
A volte nei suoi attacchi d'ira (dovuti da delle cose, a parer mio, banali) prende a pugni gli oggetti. Ovviamente ho cercato di spiegargli che io sto malissimo per questo suo atteggiamento, e la sua risposta più volte è stata "se ti comporti bene vedi che io non arrivo a questo. La colpa è solo tua". In due anni di relazione posso contare sulle dita delle mani le volte che mi ha chiesto scusa. è veramente cattivo con me, io piango tantissimo per lui e lui mi insulta persino su questo dicendomi che sono una bambina, che lo stufo. Ma cosa dovrei fare? Sono in una situazione
in cui non posso dirgli la mia, l'ho fatto recentemente e cos'ho ottenuto? Una settimana di silenzio da parte sua in cui devo riflettere sui miei errori abominevoli (per modo di dire... visto che non gli ho mai fatto niente di grave).
 
Sto malissimo in questa settimana di suo silenzio perchè mi ha minacciata. Io sono veramente spaventata ma nessuno che mi sta attorno sembra capire la gravità della situazione. Sono spaventata, hio paura che la violenza sugli oggetti un giorno potrà diventare violenza su di me. Non riesco a staccarmi, non riesco a volermi bene perchè ho in testa tutte le colpe che lui mi
attribuisce imperterrito e i suoi insulti. *Una volta mi disse anche che se mi avesse avuta davanti mi avrebbe picchiata. Io non ho nemmeno 20 anni e sono davvero impautita. Grazie se qualcuno potrà aiutarmi e capirmi senza sottovalutare i miei sentimenti, difficoltà e paure.


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 
 
risposta
 
 
 

Gent.le giovane,
 
ritengo che tu sia intelligente per capire che il tuo ragazzo abbia problemi con se stesso. Dagli atteggiamenti che mi descrivi penso che lui sia violento.
 
Ritengo che tu debba stare attenta nel continuare una relazione con una persona che ti procura tante ferite come quelle indicate da te. Questo è il tempo in cui dovresti essere spensierata, e vivere l' Amore come una bella esperienza, con tenerezza e delicatezza.
 
Rifletti bene su ciò che vuoi. Non è sempre colpa tua! Non ti accontentare di un cibo che non ti sazia, anzi che ti lascia tanta fame. Ti consiglio di leggere il libro" La principessa che credeva nelle favole" o " La principessa che ha fame d'amore". Questi due libri ti aiuteranno a capire tante cose. Ti suggerirei anche di intraprendere un percorso di Psicoterapia.
 
Cordiali saluti
Dr.ssa Iolanda Lo Bue 
 
 
 
 
 
 

Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 
 
 
 
 
 
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mio marito ha un disturbo? [16…

Francesca, 36 anni. Salve, ho un problema con mio marito. Lui ha 39 anni e siamo sposati da 12. Da 3 ha un'azienda tutta sua di idraulica, fa impianti, ec...

Vivo ogni giorno con sempre me…

  lola, 23 anni   Salve, sono una ragazza di 23 anni e soffro di molti dei settori sopra indicati..avrei davvero bisogno di sfogarmi con qualcun...

Come offrire aiuto ad una amic…

Soffice, 42 anni     Buongiorno, ho un’amica che soffre di dipendenza affettiva nei confronti del proprio compagno, da 20 anni. Abbiamo entra...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la ge...

Prosopoagnosia

La prosopoagnosia (o prosopagnosia) è un deficit percettivo del sistema nervoso centrale che impedisce il riconoscimento dei volti delle persone (anche dei fami...

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

News Letters

0
condivisioni