Pubblicità

Non so piu' che fare (1543328403961)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 587 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoGigia 2019, 32

domanda

 

 

Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uomo che amo alla follia ma che mi massacra mentalmente.

Lo chiamero' GIGIO . Io e lui ci siamo conosciuti e innamorati da sposati 7 anni fa, io dopo qualche anno non ho piu' retto con mio marito perche' ero seriamente innamorata di GIGIO e mi sono separata 4 anni fa.... avendo un figlio piccolo.

Lui dopo un mese circa dalla mia separazione ha invece creato una famiglia con una sua moglie, dove lui dichiarava che non l'amava, che aveva schifo a setir il suo odore, che la figlia e'capitata, ma non ci credo affatto. Ho provato a stargli vicino sempre... prima e durante la nascita di questa creautra, anche perche' il mio amore per lui era ed è ad oggi indescrivibile e inspiegabile, dopo un anno non ho più retto, avevo odio, gelosia per ciò che aveva costruito con lei, per le bugie che mi ha detto ossia nascondendomi 3 giorni in montagna, oppure una cena da amici dicendomi che era sul divano in casa.... e sono andata da un altro uomo per 2 volte ho avuto rapporti sessuali, e con gigio facevo finta di niente, che ero felice.

Lui poi l'ha scoperto e all'inizio mi ha violentata con parole verbali dicendo che ero puttana, falsa, ecc... ha ragione forse io ho rovinato la magia, ma lui dopo è ritornato da me... dopo ciò di orribile fatto, è passato ancora un anno e mezzo e lui un giorno mi ama, e un giorno mi massacra... con parole, gesti. Io in questa vita non voglio piu' starci, io ho provato a chieder aiuto a lui, ma dice che io l'ho portato a trattarmi così, un giorno sto in paradiso e un girono prego il signore per morire, non mi importanta più di niente e nessuno.

So che lo amo ... e a volte lui mi dice aiutiamoci e stacchiamoci perché mi hai distrutto... io non posso vivere senza lui anche perche stiamo insieme tutto il giorno lavorativo.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

risposta

 

 

Cara Gigia 2019,

Come riconosci tu stessa, soffri molto nella relazione con quest'uomo.
Ti rivolge accuse, si pone in modo  molto scostante, ti attribuisce la responsabilità dei suoi comportamenti e delle sue emozioni, una responsabilità che ogni persona adulta dovrebbe assumere su di sé.

Questo vale per lui ed anche per te.  Forse in questo momento sei pronta per fermarti un momento e domandarti: cosa ti fa amare quest'uomo nonostante ti "massacri"? Cosa ti induce a dargli ragione quando attribuisce a te la responsabilità delle offese che ti rivolge? Cosa ti porta a fidarti di lui quando torna da te mentre conduce una doppia vita?

Non è mia intenzione con queste parole colpevolizzarti della situazione che stai vivendo, al contrario. Se lui ti colpevolizza, io ti incoraggio invece ad assumere responsabilità e controllo. Nessun altro è responsabile della tua vita, nessun altro è tenuto ad adoperarsi per la tua sicurezza e la tua felicità, se non tu.
Questa richiesta d'aiuto che hai inviato è già un grande passo avanti: continua. Potrebbe esserti di grande aiuto farti accompagnare da uno psicologo, o da una psicologa, in un percorso di consapevolezza che ti porterà a scegliere il meglio per te stessa.

 

 

Pubblicato il 03/12/2018

 

 

A cura della Dottoressa Elisabetta Ranghino

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: consulenza online gratuita famiglia relazioni coppia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Avere una relazione con una pe…

Carpazia, 30 anni     Buonasera, il più delle volte, giustamente direi, ci si concentra sulla persona che soffre di questa patologia, ma c'è b...

Esibizionismo (1609682059724)

Max, 39 anni     Buonasera, dopo la morte dei miei genitori circa tre anni fa, mi sono chiuso in un mondo immaginario (un lavoro, una casa, la ...

Area Professionale

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

Le parole della Psicologia

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

News Letters

0
condivisioni