Pubblicità

Quando lei maltratta lui (1574831113125)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 301 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellesperto 2DELUSO 60, 59 anni


domanda

 

 

Incontrati a 46 anni io 40 lei, divorziati entrambi, io convivevo con una signora da 8 anni, lei con un figlio di 10 (unico figlio con padre assente). Io due figli adolescenti, che vivono con la madre, ma con cui ho un bellissimo rapporto.

Nasce subito una passione che si sviluppa per tre anni in amore intenso.

Io dubbioso il primo anno ( mi sembrava troppo bello ), poi mi sono abbandonato.
Mai convissuto, ci é mancato il logorio della convivenza: ma la storia ha cominciato a declinare, come al solito: io con grave stress da lavoro per ipersfruttamento, lei che aveva in testa solo il figlio (rapporto divenuto al limite dell'edipico). Compio i 50, e lei di regalo mi mette un bel paio di corna per sei mesi, negando l'evidenza finché non l'ho messa di fronte all'evidenza stessa: la lascio, e lei mi implora di tornare con lei, iniziando una pirotecnìa di gasliifhting sessuale alternata a docce gelate, che avrebbe tirato in lungo fino a quest'anno.

Tredici anni in totale, di cui dieci di allontanamenti da parte mia, ritorni immancabili da parte sua e ripartenze piene di speranze deluse e logorio, ma anche di tanti interessi condivisi, scoperte vissute insieme, momenti bui e belli attraversati accanto. A gennaio dopo l'ennesima separazione, ritorna con clamoroso gaslighting: dubbioso ma innamorato l'accolgo: dopo 20 giorni, dopo un mio infortunio erettile, in pratica mi lascia lei. La gherminella mi sembra fin troppo evidente: aveva trovato un'alternativa ma senza garanzie: in capo a tre settimane le ha avute, ed io le ho fornito un alibi perfetto. Gliel'ho detto chiaro e tondo, lei si è "offesa", e da quel momento ( a differenza dei dieci anni precedenti ), più vista.

È evidente la logica narcisistica perversa, come la mia dipendenza: ma non mi spiega tutto, non mi spiega come mai è tornata così tante volte e per DIECI ANNI.

Una narcisista "professionista" si stufa prima.

Mi manca, e le altre donne mi sembrano dei brodini freddi.

 

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 


 

 

risposta

 

 

Caro deluso 60
dal racconto si evince che la relazione instaurata si basa più su una forma di compagnia che di affetto e sentimento, questo lo si evidenzia che la compagna ha più volte tradito la fiducia tradendo gli intenti di formare una coppia stabile poiché ambedue provenivate da fallimenti.

Lo stress di lavoro può causare dei disagi ma con l'amore si superano, la mancanza erettile non può giustificare l'abbandono, è la classica scusa per dire non mi ami, non ti piaccio.

Credo che non entrando in una seduta specifica che tu debba consultare uno psicoterapeuta per ritrovare dignità e autostima e dimenticare questa relazione che perlomeno da parte della compagna non dimostra di avere affetto ne sentimento.

Auguri

 

Pubblicato in data 11/12/2019

 

A cura del Dottor Sergio Puggelli

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Prosopoagnosia

La prosopoagnosia (o prosopagnosia) è un deficit percettivo del sistema nervoso centrale che impedisce il riconoscimento dei volti delle persone (anche dei fami...

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, forme, odor...

Sessualità

La sessualità può essere intesa come l’espressione fondamentale dell’essere umano che coinvolge tutti gli aspetti della sua personalità: razionalità, affettivit...

News Letters

0
condivisioni