Pubblicità

situazione famigliare (42430)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 274 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Rita, 30anni (27.8.2001)

Ciao a tutti ho bisogno di qualche consiglio...Mi sono sposata a 24 anni per amore, ho due bambini bellissimi... il problema e' mio marito e sua madre.Tutto e' iniziato quando sono rimasta incinta della prima figlia, cioe' dopo 6 mesi di matrimonio (bellissimi), mia suocera aveva gia' progettato tutto il ns. futuro in base ai suoi porci comodi, e mio marito gli ha fatto fare tutto quello che voleva con la scusa che io mi ero allontanata da lui e avvicinata a mia madre...ora a distanza di 5 anni le cose sono sempre le solite cioe' una suocera pazza che vuole fare la mamma di mia figlia mentre l'altro bimbo neanche esiste...un marito che non difende la sua famiglia cioe' io e i miei due bimbi...e si fa' servire dalla mattina alla sera (lui lavora...)io sono quella che lo irrita ogni parola che dico...io sono quella che se siamo in questa situazione e' solo colpa mia (questo e' il pensiero anche di sua madre) lui mi ha gia' tradito una volta cioe' quando eravamo in piena crisi circa 4 anni fa'... io che avrei tutti i diritti a staccare la spina sono ancora qui che mi chiedo ogni giorno che razza di vita sto facendo e quando saro' vecchia che i figli si sposeranno cosa faro' vicino ad una persona che e' totalmente egoista?
Non passa giorno che non pensi di lasciarlo... perche' non lo faccio? bo forse per i figli...non so.... Pero' sono stanca di tutto e tutti mia suocera spero solo che crepi presto perche' e' riuscita quasi a rovinarmi la vita mio marito e' un gran vigliacco e se non lo tradisco e' per rispetto ai miei bambini.Vorrei tanto rifare la vita di prima sempre allegra una ragazza che i problemi li risolvera uno alla volta....Mio marito oltre ad essere immaturo, marito fallito, padre incoscente mi dice continuamente che ogni cosa che dico ogni cosa che penso e' perche' me la detto mia madre ecc.... su ogni mia decisione c'e' sempre dietro mia MADRE come se io non fossi una persona che sa' pensare...no sono un robot comandato da mia madre....
Ah..dimenticavo di dirvi che ora viviamo in casa dei miei genitori che per fortuna ci ospitano fino ad una sistemazione migliore, non vi dico lui quante parolacce dice a quella povera donna....ovviamente senza farsi sentire da lei...Comunque datemi un consiglio cosa devo fare? quando cerco di fare un discorso con lui mi riempie di parolacce dicendo che ha mal di testa ecc...non riesco mai a fare un discorso concreto...e quando gli dico che lo lascio si imbestialisce e smadonna dietro a chiunque gli passi per il cervello..grazie!

Dalla situazione che lei descrive emerge chiaramente quel fenomeno che i terapeuti della famiglia chiamano "invischiamento". Mancherebbero, nella sua realtà familiare, i confini, in questo caso anche fisici, che delimitano e distinguono la vostra coppia e la vostra famiglia (i due bambini, lei e suo marito) dalle rispettive famiglie d'origine. Inoltre, non sono affatto chiari i ruoli di ciascuno: la nonna che vuole fare da madre, suo marito che trovandosi a coabitare si sente probabilmente sminuito nelle sue funzioni paterne e di capofamiglia e reagisce, forse anche per questo, in modo aggressivo.
Questi, ovviamente, sono solo gli aspetti più macroscopici, in realtà le variabili che influenzano la qualità del vostro rapporto sono molteplici, a cominciare dalla mancanza di rispetto reciproco. Questa avrà forse un fondamento, ma senza dubbio impedisce qualsiasi forma di comunicazione. Il problema dunque non appartiene solo al rapporto figlio-madre (suocera) ma anche a quello figlia-madre. In altre parole possiamo dire che la qualità del rapporto che ciascun partner ha con la famiglia d'origine influenza la qualità del rapporto all'interno della coppia. Il consiglio è quello di rivolgervi senza perdere molto tempo ad un terapeuta della coppia o della famiglia. L'urgenza è data dal fatto che i vostri bambini sono esposti quotidianamente ai vostri litigi e ciò può diventare un importante fattore di rischio per l'insorgenza di vari disturbi del comportamento.
Se, come lei dice, si è sposata per amore, ci potrebbero essere i presupposti per recuperare il rapporto. Un ulteriore suggerimento è quello di cercare uno spazio per la sua realizzazione personale attraverso un lavoro stimolante che la renda più forte nell'affrontare in modo diverso la situazione che sta vivendo.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

News Letters

0
condivisioni