Pubblicità

Violenza fra parenti (1513435396434)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 589 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

violenzaAleproblema, 22

domanda

 

 

Salve, purtroppo io e la mia fidanzata ci troviamo in una spiacevole situazione e io non so cosa fare e a chi rivolgermi per capire come comportarmi.

Il padre della mia fidanzata l'ho beccato che palpava il sedere ogni tanto a sua figlia, cioè la mia fidanzata ogni tanto prima di salutarsi. Le prime volte dissi alla mia fidanzata che le cose non mi faceva piacere, ma lei disse di passarci sopra che non c'erano secondi fini.

Io me la presi un po ma la tenevo dentro come il fatto che anni fa picchiava la madre. Ora divorziati.

Quest'estate però ha forzatamente baciato sulle labbra la mia fidanzata (sua figlia) , a questo punto pensai che la situazione era arrivata troppo fuori dal normale. Poco dopo questo fatto abbraccia la figlia e le palpa il sedere. Di nuovo.

Ho perso il controllo ma con sempre la mia educazione mi ha frenato. Gli ho detto in faccia "se lo facessi io alla tua nuova compagna sarebbe normale" ? lui fa" ripetimelo in faccia se c'hai il coraggio" e io " sarebbe normale? " e lui zitto si chiude cosi. Beh da allora non mi è più interessato vederlo. Solo che la mia fidanzata vuole vederlo e io lo denuncerei se non fosse suo padre.

Conviviamo da 2 anni attendo una risposta perchè non so come affrontare la situazione, grazie infinite.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 



risposta

 

 

Salve Aleproblema,

la situazione che segnali certo può provocare incertezza su come sia meglio agire, perché se da una parte si vorrebbe intervenire, dall’altra si potrebbero creare i presupposti per un conflitto importante.

Spesso nelle relazioni genitori-figli esistono dinamiche caratteristiche che dall’esterno sono difficili da osservare dall’esterno.
Se questi atteggiamenti simil-incestuosi danno fastidio a te ma non sono vissuti come un problema dalla tua ragazza, risulta utile chiedersi cosa rappresentano per te queste “anormalità”? Quali sono le corde che risuonano in te?

Certamente la relazione tra un genitore ed un figlio esiste da prima di una relazione affettiva tra partner, perciò (vedendo la situazione con gli occhi dell’altro) potresti essere plausibile che tu venga vissuto probabilmente come qualcuno che separa, come una figura che mina l’antico legame di “filiazione”. Allo stesso modo, nella tua posizione, puoi facilmente provare difficoltà nello stabilire una relazione più soddisfacente con la tua partner in quanto lei sembra essere ancora molto vincolata.

Arrivare ad una situazione critica in cui la tua ragazza poi si trovi a scegliere se essere leale verso il fidanzato o verso il padre non giova a nessuno, anzi potrebbe attribuire un grosso peso a questa ragazza. Invece, può risultare utile essere chiari con lei rispetto ai propri vissuti, rispetto a ciò che si prova e a ciò che questa situazione richiama in te e al vissuto che provi a riguardo.

Ciò che sembra essere importante adesso è stringere con la tua fidanzata una forte alleanza con te, così da automaticamente decrementare il vincolo tra figli-genitori.

Cordialmente


Pubblicato il 04/01/2018


A cura del Dottor Vito Leone

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: consulenza online gratuita violenza fidanzata;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Limerence (o ultrattaccamento)…

È uno stato cognitivo ed emotivo caratterizzato da intenso desiderio per un'altra persona. Il concetto di Limerence (in italiano ultrattaccamento) è stato elab...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

News Letters

0
condivisioni