Pubblicità

1219 - Eiaculazione precoce

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 198 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roberto, 46 anni (15.2.2000)

Sono anni che soffro di eiaculazione precoce.
Non credo di evere una patologia funzionale, perche' in precedenza non ho mai avuto problemi.
Tutto è iniziato con una improvvisa impotenza, trasformata poi in difficoltà di mantenere l'erezione. Terminato questo problema, è subentrata l'e. precoce.
Resto in attesa di un Vs consiglio e cordialmente saluto. Nel suo caso sarebbe necessario andare da un capace sessuologo. In alternativa cercherò di trasmetterle on line una tecnica che si è dimostrata molto efficace con gli eiaculatori precoci. Si chiama stop-start, ma ovviamente non sostituisce la presenza del professionista sessuologo comportamentale o psicoterapeuta. Il problema dell'eiaculatore precoce è quello di non avere consapevolezza pre-eiaculatoria pertanto le consiglio di allenarsi ad esercitare il controllo eiaciulatorio. Inizi a masturbarsi lentamente da solo chiuda gli occhi e si concentri sulle sensazioni che prova, quando sente di essere prossimo all'orgasmo si fermi e quando l'urgenza eiaculatoria cala riprenda a masturbarsi e cosi avanti poer 4 volte e alla quarta eiacula. Poi una volta raggiunto il controllo da solo si masturbi in presenza della partner e sempre si fermi quando sente di essere prossimo all'orgasmo, poi riprende per 4 volte come sopra. Infine si sdrai sulla schiena e ad occhi chiusi si faccia masturbare dalla partner con lo stesso procedimento e dopo due prove con buon esito ripeta con la partner la procedura usando vasellina come lubrificante. L'importante in tutta la procedura è di prestare la massima arttttenzione alle senzsazioni per imparare a riconoiscere i segni dell'orgasmo imminente.
Ciò per iniziare, il prosieguo richiede preferibilmente la presenza di un terapeuta
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

Sindrome di Gerusalemme

La Sindrome di Gerusalemme consiste nella manifestazione improvvisa di impulsi religiosi ed espressioni visionarie, da parte di visitatori della città di Gerusa...

News Letters

0
condivisioni