Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

aborto e sesso (43732)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 149 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Pino, 22anni (25.9.2001)

Buongiorno. Prima di tutto vorrei raccontare la storia. Tre anni fa la mia ragazza è rimasta incinta, e tra molte sofferenze abbiamo deciso insieme di abortire. é inutile dire che è stata un'esperienza che ci ha segnato molto, soprattutto lei essendo coinvolta sicuramente più di me. Dopo due anni ci siamo lasciati e solo ora sono venuto a sapere cosa pensava e quanto soffriva veramente. Il problema che volevo porle è il seguente: Io e lei(adesso 20 anni) abbiamo riniziato a fare sesso insieme di recente e lei mi ha detto che non ne ha mai voglia, ha paura di farlo e di tutte le situazioni che porterebbero a farlo.
Mi ha anche detto che questo sentimento lo ha sempre provato a partire da dopo l'interruzione di gravidanza. Non è che non le piace, in quanto raggiunge tranquillamente l'orgasmo e mentre lo fa si vede che le piace. Ma non ne ha mai voglia e anche mentre lo fa , specialmente quando io sto per venire , si irrigidisce e ha una paura enorme. Posso capire che sia normale ma credo che questo le stia ponendo dei limiti: oltre a non voler fare piu l'amore non vuole neanche iniziare una nuova storia,con me o qualcun altro, in quanto si troverebbe a dover cercare di affrontare seriamente questo problema...
Dimenticavo: lei non ha mai fatto sesso se non con me, può essere questo il problema? cioè facendolo con me il problema si ingigantisce tornandogli in mente i ricordi? ho provato a dirgli di andare da uno psicologo insieme, ma non ne vuole sapere avendo paura che tutte le risposte che si è data per cercare di vivere felicemente le siano stroncate. Mi dice spesso che questo problema le fa ricordare che non è riuscita a superare del tutto l'aborto e questo la fa terribilmente soffrire, e quindi non vuole affrontare la situazione. La ringrazio anticipatamente.
Pino

La sua ragazza non ha avuto la possibilità di elaborare il trauma connesso all'aborto e sicuramente questo è alla base delle sue paure.Il suo suggerimento di ricercare uno psicologo per una terapia di coppia mi sembra valido. Insista con dolcezza e con fermezza nella proposta, spiegandole che nessuno psicologo agirebbe mai contro le sue modalità di ricerca di vivere felicemente, ma che anzi potrebbe aiutarla proprio in questa direzione.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Abulia

Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. Si riferisce sia a un disturbo dell’attività intenzionale, pe...

News Letters

0
condivisioni