Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Abusi in famiglia (101214)

on . Postato in Sessualità | Letto 3 volte

Angela 16

Ho una famiglia che mia ama, parenti che mi amano ed uno in particolare che mi ama veramente.. mio nonno (beh almeno lui così dice). Da quando avevo 7 anni non fa altro che rendermi la vita un incubo.. ha sempre abusato di me e a pensare queste cose mi fa molto male anche se non mi ha mai violentata ci sono cose che faceva che mi hanno fatto davero stare male prima ed allora..sono 2 anni che non mi tocca più con un dito e non ho più tanti contatti con lui perchè mia cugina di 10 hanni un bel giorno disse tutto..mi chiedete come faceva a saperlo?? Beh facile..lo faceva anche a lei anche se molto di meno e io l'ho scoperto chiedendoglielo e lei mi raccontò tutto ed infatti la convinsi a dire tutto hai suoi genitori e un bel giorno lo fece.. cmq il problema è che non riesco più a vivere bene perchè anche se nn ho più contatti con lui sto male per tutto e quando lo vedo mi fa troppa rabbia e dire che però il nostro rapporto nonostante tutto è sempre stato stupendo mi ha sempre dato tutto ma purtroppo per colpa sua non lo è più stato. Il fatto che mi fa più male è che ha toccato mia cugina piccola quando poi mi ha sempre giurato che non la aveva mai toccatta. Il fatto più brutto è che dopo che i miei genitori vennero a sapere di ciò si scoprì che lo faceva anche con la figlia quando era piccola che aveva la mia età.. e quella figlia per colpa sua quando morì la mamma cadde in depressione e voleva uccidersi e sempre quella figlia dopo dieci anni (quindi poco tempo fa) è ricduta in depressione e a casa mia abbiamo passato l'inferno perchè non non ci fece stare un minuto tranquilli perchè a parte per le stronzate che diceva.. vedeva Gesù.. la doveva venire a prendere..., la notte non ci faceva darmire perchè si doveva buttare giù perchè Gesù la doveva portare via e e sposarsela..e sempre quella figlia dopo passato quell'inferno lì, 4 o 5 mesi fa si è sposata e aspetta un bebè e sempre quella figlia da pochi giorni è ricaduta in depressione ma il fatto bello è che si è scoperto che questa depressione è una schizofreniaa...uffa io non ce la faccio più a sorreggere questa faccenda, mi sento in colpa per tutto, non cè la faccio a non pensare a cosa mi faceva fino a due anni fa.. io ho paura di fare la stessa fine di mia zia.. come posso fare.. ho paura! Voglio morireeee!!! Non sapete quanto io desideri morire a volte.. cmq, dato che mi sento in colpa mi viene voglia di farmi del male per farmela pagare e a volte lo faccio.. cmq alla fine la mia domanda è.. come posso dimenticarmi di tutto in modo che io stia bene non pensando più  nulla?? E' possibile??

Cara Angela, la tua testimonianza è molto toccante. Penso che hai dovuto subire, tuo malgrado, diversi traumi e tali traumi non sono mai stati elaborati completamente... Chiedi come puoi fare a dimenticare tutto... purtroppo non si può cancellare nessun ricordo ma quello che si può fare è elaborarlo in modo che non abbia più lo stesso impatto emotivo su di noi. Elaborare significa proprio creare un distacco emotivo in modo che il ricordo non ci condizioni più. Il mio consiglio è quello di rivolgerti al più presto da uno psicologo che faccia psicoterapia breve ed in particolare che faccia E.M.D.R. (Rielaborazione e desensibilizzazione attraverso i movimenti oculari) oppure che faccia Ipnosi Ericksoniana. Hai già sofferto abbastanza, ora è arrivato il momento di voltare pagina..."Un giorno la paura bussò alla porta, il coraggio andò ad aprire e non c'era più nessuno", W. Goethe.

(risponde il dott. Fabio Gherardelli)

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

L'attenzione

L'attenzione è un processo cognitivo che permette di selezionare stimoli ambientali, ignorandone altri. È quel meccanismo in grado di selezionare le informazio...

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

News Letters