Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Abusi sessuali nell'infanzia (53288)

on . Postato in Sessualità | Letto 15 volte

Lorena, 24 anni

Un ragazzo di 23 anni a cui tengo molto mi ha confessato di avere avuto i suoi primi rapporti sessuali all'età di 5 o 6 anni con una parente adolescente.
Ha ricordi molto vaghi, tanto da dubitare qualche volta se sia successo davvero o no, ma ricorda che non è stata una situazione violenta.
Che conseguenze può avere questa esperienza infantile sulla psiche di un adulto? Anche se lui dice che è una cosa passata e che ormai non ha più effetti su di lui, sento che non è del tutto vero e vorrei sapere le possibili conseguenze psicologiche di un abuso (anche se perpetrato in un clima di seduttività e non di violenza). Inoltre: è possibile che i suoi dubbi siano fondati e che questi ricordi siano frutto di sue fantasie infantili?

I rapporti sessuali fra un adulto e un bambino sono sempre violenti, anche là dove non c'è stato uso della forza fisica ma solo un azione di seduzione e plagio, perchè in ogni caso vi è stata violenza psicologica.
Gli abusi lasciano purtroppo traccia nella fragile psiche del minore e questo può a sua volta influire nel comportamento adulto: è noto ad esempio che i molestatori di bambini sono stati spesso, nell'infanzia, a loro volta violentati e che riproducono più tardi la medesima modalità di rapporto deviata come se fosse l'unica a loro conoscenza e disposizione.
Questo naturalmente è valido in generale:nel caso del ragazzo di cui scrive non è possibile avanzare alcuna ipotesi e neppure sapere se gli episodi che lui ricorda sono veri o frutto di fantasia.
Solo un'accurata diagnosi fatta in sede di colloqui clinici potrebbe aiutare a fare luce su questi fatti.
Consigli perciò il suo amico, se si sente attualmente turbato da questi ricordi, di rivolgersi ad uno psicologo per risolvere i dubbi che possano minarne la serenità e compromettere la sua vita affettiva e sessuale.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Noia

È  uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un'at...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters