Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Abuso (888888)

on . Postato in Sessualità | Letto 7 volte

Alima 23 anni

Salve cercherò di essere breve. Qualche anno fa ho subito un violenza sessuale da parte di un amico, sono riuscita a parlarne con qualcuno solo a distanza di molto tempo e dopo averlo fatto invece di sentirmi meglio è iniziato un periodo terribile. All'inizio ero continuamente in uno stato d'ansia e agitazione e poi sono iniziati gli attacchi di panico alternati a fasi di depressione in cui mi sentivo in colpa per tutto e cercavo di 'fuggire' dalla situazione in tutti i modi (sbagliati e distruttivi) possibili.
Alla fine ho deciso di andare da uno psicoterapeuta e ora sto molto meglio, sono abbastanza tranquilla non ho più avuto attacchi di panico ma ogni volta che sento parlare di violenza mi irrigidisco e mi sento.. non so spiegare, non riesco a non pensarci e ci sto male.
Dopo quell'evento sono stata con altri ragazzi e 'fisicamente' le cose non sono andate malissimo ma non riesco a liberarmi di quelle immagini soprattutto perchè non riesco a non sentirmi quasi completamente responsabile di quello che è successo, credo che sia stata colpa mia ed è questo che mi fa mancare il respiro, non riesco a perdonarmi di non essere stata in grado di evitarlo o comunque di averci provato.
Non ho mai detto questi pensieri a nessuno, da una parte perchè non riesco a parlare di questo aspetto della cosa e dall'altra perchè odio continuare a sentirmi dire che non è stata colpa mia, non riesco a farlo nemmeno con la terapista, non so cosa fare. E' così difficile a volte.. Cara Alima è difficile entrare a distanza in un argomento tanto delicato ma credo che per poter superare o almeno convivere con il ricordo di questo evento tanto traumatico dovresti trovare la forza di parlare con la tua terapeuta dei pensieri che ti attanagliano provocandoti tanto dolore.
Quando parli di responsabilità dell'evento ipotizzo riferirti al fatto di aver messo in atto dei comportamenti che in qualche modo, secondo il tuo punto di vista, giustificherebbero la violenza. Il rapporto sessuale deve essere "sempre" una scelta libera e condivisa tra due persone adulte in grado di intendere e volere. La dove uno dei partner decidesse di sottrarsi al rapporto anche all'ultimo minuto non può, per nessun motivo, essere costretto contro la sua volontà.
Credo che se incominciassi a vedere la cosa in questi termini ti sarebbe più facile capire che, qualsiasi cosa tu possa aver fatto o non fatto, non giustifica la violenza.
Violare la vita di una persona è sempre un reato. Devi riuscire a tirare fuori tutta la rabbia che l'evento ti ha procurato e che a causa del senso di colpa ancora non riesci a far emergere. Eliminata la rabbia si può cominciare a ricostruire.
Auguri

( risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Imprinting

L'imprinting è una forma di apprendimento precoce secondo la quale i neonati, nel periodo immediatamente successivo alla nascita, vengono condizionati dal primo...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un og...

Dipendenza sessuale

“Brandon ha paura di questa intimità, fa sesso casuale o con prostitute, ma se deve davvero fare l’amore per lui è impossibile, perché lasciar entrare qualcuno ...

News Letters