Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Affettività (124576)

on . Postato in Sessualità | Letto 5 volte

Andrea 16

Sono un ragazzo omosessuale, sono cresciuto in una situazione familiare stabile, i miei genitori mi hanno educato discretamente e hanno sempre svolto il loro ruolo. Da quando ho scoperto la mia omosessualità, ho convissuto male con essa fino ai 15 anni (8 anni dopo essermene accorto). Da qualche tempo frequento chat per incontri di sesso occasionale, ho fatto sesso la mia prima e seconda volta rispettivamente con 2 ragazzi diversi conosciuti in chat; dopo la prima volta mi sono sentito vuoto, e non capivo perche l'avessi fatto. Mi sono promesso che nn lo avrei rifatto ma è successo di nuovo, il primo è stato piu freddo perche voleva solo del sesso, il secondo è stato dolce e romantico mi ha trattato benissimo ed era contrario all'idea che io volessi fare sesso occasionale con lui. Tornato a casa dopo la seconda esperienza mi sentii poco bene, emotivamente, provavo rimorso ed ero confusissimo. Ogni tanto mi passa ancora per la mente l'idea di continuare a fare sesso, è diventato come un modo per conoscermi, per gestire qualcosa, non so il perche di questa deviazione verso il sesso occasionale, vorrei capirmi, essere capito e aiutato. Considero la mia, una richiesta molto urgente, aspetto con ansia la vostra risposta. Grazie.

Caro Andrea la tua omosessualità, come hai descritto è accettata sia da te che dai tuoi cari, è chiaro che se continui a chattare incontrerai sempre persone che con ambiguità desiderano conoscerti. Io consiglio di consultare uno psicoterapeuta per avere un rafforzativo nell'autostima e nella chiarezza dell'omosessualità per incontrare persone non in chat, ma frontalmente frequentando anche locali dove di soliti si può incontrare chi condivide l'esperienza espressa non per puro sesso, ma per affetto. Voglio ricordarti, che nella mia esperienza professionale, coppie stabili nell'omosessualità maschile non ne esistono molte, durano un lasso di tempo più o meno lungo, ma non durature, quindi rifletti su ciò che desideri fare e affrontare come coppia. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 12/09/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

News Letters