Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Affettività (50615)

on . Postato in Sessualità | Letto 15 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Costanza, 22 anni, 09.06.2002

Da bambina ho subito molestie da parte di due cugini: la prima volta è accaduto quando andavo alle elementari e non ero consapevole di ciò che accadeva. Alle medie ho "subito" molestie da parte di un altro cugino ma questa volta subivo quasi volontariamente perchè provavo piacere anch'io. Si è concluso tutto con un gran senso di colpevolezza e vergogna. Ora sto con un ragazzo ma non sono molto serena perchè ho paura di essere giudicata male per la mia eccessiva passionalità. La cosa che mi turba è che ho cominciato a notare molte somiglianze nel modo di fare tra questo mio ragazzo e il cugino "delle medie" e il senso di vergogna ritorna a farsi sentire. Mi sento come una prostituta. Il tutto è aggravato dal fatto che siamo entrambi cattolici praticanti e la voglia di conoscerci anche fisicamente è accompagnata dalla paura di non "spingersi troppo in là". Vorrei capire se è possibile cancellare questo senso di vergogna senza lasciare questo ragazzo che trovo splendido.

Cara Costanza, molto importante è conoscere l'età dei tuoi cugini. Se fossero stati tuoi coetanei, le esperienze di esplorazione corporea farebbero parte della normale evoluzione. Qualora, invece, i tuoi cugini fossero stati più grandi di te, hanno approfittato della tua ingenuità. Ricorda che nell'ambito degli abusi c'è un unico 'colpevole': l'abusante, quindi tu sei stata vittima ed per questo che non devi sentirti in colpa. Inoltre, provare sensazioni di piacevolezza, legate alla sessualità, è normale. La sessualità è piacevolezza, ma ricorda che in ogni caso hanno approfittato di te, quindi, perchè sentirsi in colpa per qualcosa di cui non si è responsabili? I sentimenti di colpa provengono dalla rigidità della nostra morale cattolica, che ha, da sempre, considerato la sessualità come qualcosa di 'peccaminoso e sporco'. Questa visione della sessualità è restrittiva, anche perchè la sessualità ha svariate sfaccettature: è ludica, relazionale e può essere anche procreativa. Desiderare e provare piacere in ambito sessuale è molto bello. L'amore, poi, non è ne' prostituzione ne' vergogna e se tu questo ragazzo lo ami, liberati da tutti questi sciocchi preconcetti, altrimenti non vivrai mai serenamente il rapporto di coppia.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un og...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

Istinto

Il termine istinto, come indica l'etimologia stessa (il termine latino “instinctus”, deriva da instinguere, incitare), è usato nel linguaggio ordinario per indi...

News Letters