Pubblicità

Amore (000)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 60 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessandra, 20 anni

Salve, mi chiamo Alessandra. Premetto che non ho mai scritto una lettera del genere...Il mio problema è l'amore. Ho una vita felice se non fosse per questo grande problema, sarebbe spensierata. Sono stata fidanzata per tre anni ed è finita con un tradimento da parte del partner...Successivamente conobbi un amico della comitiva e dopo un anno ci siamo frequentati per tre mesi ma poi lui dice che ha paura di legarsi e che vuole vivere la sua vita...Ho paura che son io la persona sbasgliata per tutti (vi ho raccontato quelli piu recenti perche ce ne sono stati altri ancora) non so quale sia il problema ma credo che sia appunto io la persona sbagliata e che ha problemi, non gli altri. Mi lego subito alle persone ma non so come fare a legare dall'altra parte le persone a me.

Cara Alessandra, definirti come persona sbagliata non è il modo migliore per far funzionare i tuoi rapporti affettivi, in questo modo rischi di avere un pregiudizio che ti condiziona e ti impedisce di essere te stessa. E' giusto però che tu ti domandi se c'è qualcosa nel tuo atteggiamento che possa spaventare un ragazzo e impedirgli di lasciarsi andare. Non è possibile fare un'analisi approfondita in questa sede e con le poche informazioni che mi fornisci, ma una cosa sento di dirtela perchè mi è saltata all'occhio. Tu usi il verbo "legare" e affermi che tu ti "leghi" subito ma non sei capace di "legare" gli altri. Il problema potrebbe essere qui, nessuno infatti ama sentirsi "legato", perchè non c'è libertà, e quando una persona non ha libertà vuole scappare; una relazione affettiva è una scelta in cui ognuno dei due partners dovrebbe sentire il desiderio di stare con l'altro in libertà, ossia senza ricatti affettivi, senza il peso della responsabilità di far sentire l'altro costantemente rassicurato. Il consiglio che sento di darti, quindi, è di osservare te stessa e vedere se per caso tu sovraccarichi i tuoi partner di un peso eccessivo e ti aspetti che loro siano la soluzione ad un tuo eventuale vuoto affettivo senza prendere in considerazione le loro esigenze e la loro modalità di vivere un rapporto sentimentale. Questo non vuol dire essere sbagliata ma solo avere l'opportunità di conoscere meglio te stessa e migliorare la tua vita. Ciao.

 

( risponde la dott.ssa Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Coppia terapeutica (1556664446…

Giulia, 40     Salve, sono bipolare borderline seguita da oltre 20 anni da psichiatri e psicoterapeuti. Vorrei sottoporre alla vostra attenzion...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Sindrome dell’arto fantasma

Il dolore della Sindrome dell'arto fantasma origina da una lesione diretta o indiretta del Sistema Nervoso Centrale o Periferico che ha come conseguenza un...

Algofilia

L’algofilia (dal greco ἄλγος "dolore" e ϕιλία "propensione") è la tendenza paradossale e patologica a ricercare il piacere in sensazioni fisiche dolorose. ...

Gestalt

Con il termine Gestalt si va a designare un importante indirizzo della psicologia moderna, secondo il quale l’esperienza percettiva e per estensione, la vita ps...

News Letters

0
condivisioni