Pubblicità

Amore, amicizia e sesso (118968)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 25 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sara 29

Salve, cercherò di essere il più breve possibile anche se mi rendo conto che la mia è una situazione un pò complicata. Sono una persona molto insicura, abbastanza timida e bisognosa di affetto. Ho sempre avuto un compagno accanto perché non riesco a stare da sola; in tutte le storie che ho avuto ho sempre dato il 100%, facendo così innamorare i miei partner, ma puntualmente, vedendo che loro comunque non riuscivano a darmi tutto quello che cercavo, mi sono sempre stufata e buttata a capofitto in altre storie rapita dalle attenzioni che altri sapevano darmi in quel momento. Per quanto riguarda la sfera sessuale è qualche anno che ho dei problemi, ho un blocco, probabilmente derivato da fatti accaduti in passato e dal dolore che provo nell'avere un rapporto completo, tutto questo mi paralizza e non riesco neanche a farmi sfiorare da mio marito. In più, ho trovato una persona speciale navigando sul web, con la quale riesco a parlare tranquillamente dei miei problemi, e che mi trasmette quell'affetto che mi manca. La persona in questione è fidanzata da molti anni, e verso di me nutre solo un'amicizia, ma io, provo forti emozioni quando comunichiamo: è molto gentile, dolce, mi fa sentire bene, riesce a capire i miei problemi che invece mio marito sembra non capire. Probabilmente quello che sto provando è solo un'intensa amicizia, ma mi fa stare male dentro perché a volte sento il bisogno di stare con questa persona, che però è lontana, e mi sento in colpa verso mio marito. Volevo precisare che non ho mai avuto amicizie intime, quindi potrei benissimo scambiare queste sensazioni per amore. Spero mi siate d'aiuto su quello che mi sta succedendo. Grazie.

Cara Sara, io penso che tu non provi amicizia per questa persona lontana, ma che tu ti sia proprio invaghita di lui perchè, conoscendone solo una parte, è la tua mente a ricostruire l'intera persona e lo fa idealizzandone le caratteristiche che non conosci. La sensazione che ne deriva è senz'altro una delusione di non aver potuto avere questa persona meravigliosa, anche se non hai ancora compreso che questa persona non esiste realmente, non sai com'è mangiare con lui, alzarsi la mattina dallo stesso letto, vederlo quando ha il mal di testa od ha passato una brutta serata, viverlo nella quotidianità insomma. Tu hai conosciuto una persona che ti ascolta e ti comprende, ma questo è solo una piccola parte di lui, peraltro "virtuale" e non si può mai dire che nella vita di tutti i giorni sia davvero così. Penso che tu dovresti rivolgerti ad uno psicologo, almeno in consulenza on-line perchè è davvero limitante che una donna giovane come te non possa avere rapporti sessuali. In questi casi si consigliano degli esami clinici dal ginecologo e, qualora non risulti niente di strutturale o funzionale s'intraprende un lavoro di tipo psicologico, anche perchè il dolore sessuale è uno dei disturbi più diffusi e si risolve in brevissimo tempo. Un lavoro più lungo e difficile è invece quello sulla tua persona; non è funzionale a lungo termine questo tuo "affidarti alle persone incondizionatamente", devi imparare a contare un po' di più su te stessa. Come ti ho scritto prima puoi provare a risolvere una parte dei tuoi problemi anche attraverso le consulenze on-line, che molti di noi sul sito elargiamo, o direttamente dal vivo, che oggettivamente è sempre meglio. Non sarà facile, ma ti porterà a stare meglio.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 29/05/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

News Letters

0
condivisioni