Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Amore e sessualità (103791)

on . Postato in Sessualità | Letto 7 volte

Rebecca 23

Mi trovo a scrivere perchè vorrei un parere circa una questione che mi affligge: ho grosse difficoltà a lasciarmi andare con un uomo ed innamorarmi. Premetto che vengo da una famiglia non felice, il divorzio dei miei genitori quando avevo un paio d' anni mi ha portato a crescere con i nonni, con un padre quasi totalmente assente ed incurante ed una madre che è sempre sembrata troppo presa a ricercare la sua serenità e realizzazione personale (pia illusione per quanto la riguarda). A circa 6 o 7 anni ho subito ripetute molestie sessuali da parte di un patrigno, episodi che ho raccontato a mia nonna, che però non ha mosso un dito, probabilmente più preoccupata a salvare le apparenze e il fragile equilibrio psicologico di mia madre, la quale, a dir suo, "poverina, è sempre nervosa". Dopo un' adolescenza più che turbolenta segnata da anni lunghi e bui di disturbi alimentari ed autolesionismi in genere, finalmente, grazie ad un nuovo approccio alla terapia sto prendendo in mano la mia vita, ricominciando ad amarmi. Non è un percorso facile e ci sono aspetti della mia personalità che fatico a cambiare, come, per esempio, l' incapacità di innamorarmi, di raggiungere orgasmi e la tendenza a sciegliere sempre uomini che in un modo o nell' altro sono sbagliati per me. E che appunto per questo lascio dopo pochi mesi, sempre io, prima che magari lo facciano loro. Mi rendo conto che questo attaggiamento mi sta ogni giorno più stretto, ma all' atto pratico, dovendo andare oltre l' attenta autoanalisi che ho imparato a fare con gli anni e gli studi, continuo a trovarmi in difficoltà e sono a dir poco terrorizzata al pensiero che i miei sentimenti prendano il sopravvento per poi farmi soffrire...

Gentile Rebecca, mi sembra che lei abbia effettivamente una grossa capacità di autoanalisi, e che in qualche modo si sia anche data la risposta sul perché non riesca ad innamorarsi e a lasciarsi andare. Mi sembra di capire, da quanto mi ha scritto, che le figure fondamentali della sua infanzia siano state tutte a loro modo incapaci di darle l’affetto di cui aveva bisogno. E questo è un aspetto fondamentale quando si arriva all’età adulta, al momento dell’innamoramento, che è una sorta di salto nel buio, un affidarsi senza riserve. Il fatto che lei abbia difficoltà ad abbandonarsi, che scelga sistematicamente uomini sbagliati, molto probabilmente ha a che fare con le sue esperienze. Ma mi sembra anche che lei abbia fatto un lungo lavoro terapeutico, e che abbia raggiunto lo scopo fondamentale che è amarsi, senza di questo non si può fare quasi nulla. Ciò che posso dirle è che amare sé stessi è il primo passo, e poi viene l’amore per gli altri. Continui su questa strada, cara Rebecca, resista finchè si sentirà pronta a gettarsi in questa esperienza di totale coinvolgimento. Le faccio molti auguri

(risponde La Dott.ssa Serena Leone)


Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissio...

Personalità

“Esistono bisogni emotivi primitivi, esistono bisogni di evitare la punizione e di conservare il favore del gruppo sociale, esistono bisogni di mantenere l’armo...

Abulia

Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. Si riferisce sia a un disturbo dell’attività intenzionale, pe...

News Letters