Pubblicità

Amore/sesso (114633)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 30 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anonimo 20

Salve, cercherò di illustrare la situazione. Sto con la mia ragazza, all'incirca, da un anno e mezzo, ma la conosco ormai da 3 o 4. Questo perchè siamo stati insieme per un pò, ma poi mi ha lasciato, poi ancora ma abbiamo smesso di frequentarci, e poi un'ultima volta che sta durando fino ad adesso. La principale differenza è che, non so com'è successo, questa volta ci siamo innamorati. Ci vediamo spesso, siamo stati via in vacanza insieme, i nostri genitori si sono conosciuti e c'è un bel rapporto... tutto sommato è una bella storia. Ma ho un problema che mi assilla: negli anni passati lei ha fatto esperienze in campo sessuale, mentre io no, preferendo il mondo dell'alcool e delle droghe sia leggere che pesanti. Il fatto che al contrario di me, lei abbia avuto esperienze di quel tipo mi provoca una forte gelosia "retroattiva", che cerco di combattere da tempo ma senza risultati. Persino il fatto che insieme abbiamo fatto tante esperienze sessuali nuove per entrambi non mi fa star bene. Non so davvero cosa fare. Tengo molto a lei, ma questa gelosia a volte mi fa stare davvero male. Mi sento inutile, l'ultimo della lista, come se non potessi regalarle sensazioni nuove. Se potete aiutarmi ne sarei davvero grato. Non so più cosa fare.

Gentile anonimo, purtroppo anche se siamo in pieno ventunesimo secolo, è molto frequente che un ragazzo che abbia avuto minori esperienze sessuali rispetto ad una ragazza si senta in difetto, insicuro, e ciò lo porti ad essere molto geloso. Il fatto che la tua ragazza abbia avuto altre esperienze potrebbe essere per te un motivo di gioia piuttosto che di cruccio, sia perché questo significa che ha scelto te perché sei tu, e non perché sei il primo arrivato, ma anche perché queste esperienze probabilmente le hanno fatto scoprire il proprio corpo, i propri desideri, e magari l’hanno anche resa più flessibile di una ragazza che di esperienze non ne ha mai avute. Hai mai provato a parlare con lei sinceramente di questi vissuti? Senza vergogna, senza maschere. Se, come tu scrivi, vi amate, l’importante è che comunichiate chiaramente, e che vi diate aiuto quando l’uno o l’altro ne ha bisogno. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

Pubblicato in data 15/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Volontà

In psicologia, il concetto di volontà viene concepito, a seconda della scuola di riferimento, come: • Una funzione autonoma, non riconducibile ad altri process...

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Ofidiofobia

L’ofidiofobia (dal greco ὄφις ophis "serpente" e φοβία phobia "paura") è la paura patologica dei serpenti. ...

News Letters

0
condivisioni