Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Andare a prostitute (062691)

on . Postato in Sessualità | Letto 14 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Portantino 28 anni, 08.03.2003

Premesso: sono un rgzo di 28 anni, lavoro e studio, vivo una vita sessuale stabile, continua,intrigante, aperta e molto serena con una rgza della mia stessa età che amo, e non l'ho mai tradita, anche se me n'è capitata l'occasione.
Il problema che mi assidua da prima che iniziasse questo rapporto è di avere ogni tanto, una voglia irrefrenabile di andare con le prostitute per strada.
Questa cosa mi capita quando torno da lavoro o mi reco in qualche posto da solo, appena le vedo per strada mi sale un'eccitazione talmente forte, come se mi venissero i vomiti, non resisto, è come se scomparisse la mia personalità, è come se entrasse un'altra persona dentro di me.
Mi sono fatto una mezza idea di questa cosa, credo che sia un problema prettamente psicologico, perchè il sesso non mi manca e sono pienamente soddisfatto della mia vita sessuale, come la mia partner.
Questo problema me lo porto indietro da circa 9 anni, quando per gioco con dei miei compagni a turno pagammo una prostituta per fare sesso, da allora iniziai ad andarci abitualmente 2, 3 volte al mese, smettendo piano piano.
Ora, purtroppo,mi capita una volta ogni 2 o 3 mesi, e dopo averlo fatto mi sento appagato ma malissimo ed in colpa pensando alla mia rgza. Vi prego, datemi un cura. Grazie anticipatamente.

Caro "portantino" (28 anni ) la tua "voglia irrefrenabile" di andare a prostitute - ora solo saltuariamente - fa pensare a una compulsione invincibile (?) alla trasgressione sessuale, associata alla sensazione di piacere iniziata per gioco con i tuoi compagni a suo tempo.
Poi, ammetti, hai smesso pian piano maggiormente appagato dalla storia affettiva e sessuale con la tua compagna attuale. Chiedi una cura: a parte che, sai da te , che é semplicistica e magica la tua richiesta.
Ma puoi far tesoro della tua esperienza e continuare a diminuire progressivamente questi comportamenti fino a poterli dominare del tutto concentrandoti sulla gioia di essere fedele totalmente alla tua compagna (visto che non ritieni un tradimento l'infedeltà fisica) .
L'attrazione per la trasgressione ti resterà, ma puoi controllarla via via con maggior successo tesaurizzando la soddisfazione e il piacere di essere un adulto meglio integrato nella propria affettività e sessualità, nonché coerente con le aspettative implicite ma reali della tua compagna.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

Ipnosi

Particolare stato psichico, attraverso il quale è possibile accedere alla dimensione inconscia ed emotiva dell’individuo, concedendo al singolo l'apertura della...

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

News Letters