Pubblicità

Anorgasmia (121133)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 371 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Elis 24

L'argomento in realtà mi sembrra banale e fin troppo discusso. Insomma, durante un rapporto sessuale, nonostante percepisca inizialmente una anche forte eccitazione, non ho mai raggiunto l'orgasmo. Ho spesso preferito non badarci, per non dover mettere in discussione me, per non caricare di un peso i miei partner. Con la mastubazione "ottengo" un orgasmo clitorideo, ma raramente mi stimolo "da sola", da quando ero piccola sono solita usare un getto d'acqua. Negli ultimi mesi ho un ragazzo fisso e il problema, affrontato col dialogo tra di noi e anche con un suo impegno nel cercare pratiche che mi soddisfacessero, non è stato superato, anzi, lo sto sentendo sempre più forte. Ho difficoltà a parlarne, e anche a chiedere di essere stimolata in un certo modo, spesso la mia unica reazione è il pianto. Inizialmente credevo che tutte le donne avessero questo problema, che molto fosse dovuto ai miei ex, che per inesperienza o leggerezza assecondavano la mia volontà di fare tutto per loro, ma ora mi sento anormale, sento di subire un'ingiustizia, qualcosa che non mi sono meritata. So che dovrei affrontare un percorso di psicoterapia e vorrei avere indicazioni circa a chi rivolgermi. Vorrei avere rassicurazioni sulla possibile soluzione di questo problema.

Cara Elis, il problema esposto richiede un ulteriore approfondimento, poichè dalla descrizione dove si denuncia difficoltà nel raggiungere l'orgasmo sono assenti molti elementi per fare una diagnosi più attinenrte al caso. La cosa giusta da fare è affrontare un percorso psicoterapeutico con un sessuologo perchè oltre a capire le problematiche inconsce, aiuta a realizzare, con tecniche appropriate, il desiderio espresso: arrivare all'orgasmo con il proprio partner. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 07/07/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

MUTISMO SELETTIVO

Il "Mutismo Selettivo", è un disordine dell'infanzia caratterizzato dall'uso appropriato del linguaggio in alcune situazioni, in particolare quelle familiari, e...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

News Letters

0
condivisioni