Pubblicità

Anorgasmia e fellatio (2645)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 41 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gigi, 33 anni

Gentile Dottore, ho conosciuto una ragazza di 28 anni, io ne ho 33, studentessa universitaria fuori sede, con un substrato familiare caratterizzato da un padre estremamente severo ed una madre della benestante borghesia di una città di provincia, cattolicissima. Lei è un po' fuggita da questo contesto, preferendo la libertà e le esperienze che offre la vita in una grande città. C'è da dire inoltre che la ragazza all'età di 15 anni ha saputo che il padre doveva sposare un'altra donna, ma ha dovuto poi sposare sua madre perché era incinta di lei. Da questo momento ha sofferto di attacchi di panico (!) per i quali è stata sottoposta a terapia farmacologia che continua tutt'ora. Ha avuto 3 storie di cui solo una è stata realmente seria e completa dal punto di vista sessuale.
Ed ecco il punto: siamo stati assieme ed io l'ho trovata sessualmente molto matura e disinibita, però lei mi ha rivelato che non è mai riuscita a raggiungere l'orgasmo in coppia, come può accadere? In che modo posso favorirla? Inoltre mi ha sconvolto una cosa: le piacciono i rapporti orali e per giunta ingerisce il seme! Ha tutto questo un significato a livello inconscio? Sono le 2 cose collegate? Sto cercando di capire da ciò se è un semplice desiderio sessuale o rivela un disagio psicologico, ovvero una forma di insicurezza che la porta a cercare di conquistare in questo modo il suo partner. Le sarei grato molto se mi potesse dare la sua risposta in merito, La ringrazio anticipatamente.

Gentile Gigi, il fatto di non riuscire a raggiungere l'orgasmo e' abbastanza frequente nelle donne e non ha nulla a che fare con il desiderio ma con una incapacita' a lasciarsi andare dovuta al fatto di voler mantenere il controllo della situazione. Il rapporto orale e' un altro discorso e non vedo collegamenti all'anorgasmia ne' significati inconsci. Il migliore modo per favorirla e' quello di parlarne insieme ed eventualmente rivolgervi ad uno psicologo esperto in problemi sessuali per risolvere eventuali carenze della sua ragazza e riuscire a vivere la vostra sessualita' in modo sano. Buona fortuna

( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

News Letters

0
condivisioni