Pubblicità

anorgasmia maschile (48861)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 90 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roberta, 38anni (22.2.2002)

Ho conosciuto un uomo e me ne sono innamorata.Quando è arrivato il momento di avere rapporti sessuali, mi sono resa conto che la penetrazione non gli interessa.....se non quella anale. In un primo tempo credevo fosse solo una questione di preferenze, ma mi sono resa presto conto che evita sistematicamente il coito, preferendogli sistematicamente il sesso orale o anale.Inoltre molto spesso non giunge all'orgasmo, o quantomento non vi è fuoriuscita di sperma.Ha 40 anni, è un professionista colto e brillante, inoltre ha avuto figli da un suo precedente matrimonio per cui mi chiedo il perchè del suo comportamento con me. Non riesco a parlargliene, ma la cosa comincia a pesarmi..ho pensato persino ad una latente omosessualità (dimostra una certa attrazione verso i transessuali..). Di che cosa può trattarsi??

Fare diagnosi in queste condizioni lo trovo eticamente scorretto, nella prassi lavorativa questo generalmente si fa dopo due o tre incontri cioè quando si è riusciti a fare un'anamnesi approfondita della persona con cui stiamo interagendo.Da quanto riferisci si coglie un attegiamento sintomatico e questo mi porta a suggerirti di affrontare l'argomento con lui senza indugiare oltre.Un approccio al problema aperto e deciso credo che non debba essere evitato pena la rottura del vostro legame o la tua sofferenza per un rapporto che diventerà sempre più penoso. La cosa importante è convincere il tuo compagno a parlare con qualcuno che lo può aiutare a risolvere le problematiche sessuali da te evidenziate e anche a capire, nell'eventualità che il sospetto di omosessualità latente abbia ragione di esistere, qual'è l'oggetto sessuale da lui preferito.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Articolo 24 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.24 (Consenso Informato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

Le parole della Psicologia

Attaccamento

“Ogni individuo costruisce modelli operativi del mondo e di se stesso in esso, con l’aiuto dei quali percepisce gli avvenimenti. Nel modello operativo del mondo...

Disturbo Esplosivo Intermitten…

Disturbo del comportamento caratterizzato da espressioni estreme di rabbia, spesso incontrollabili e sproporzionate rispetto alla situazione L’IED (Intermitten...

Disturbo schizoide di personal…

Disturbo di personalità caratterizzato da mancato desiderio o piacere ad instaurare relazioni altrui e chiusura verso il mondo esterno. Il disturbo schizoide d...

News Letters

0
condivisioni