Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

attratta da ragazza (43293)

on . Postato in Sessualità | Letto 108 volte

Ilaria, 28anni (14.9.2001)

Gentile équipe di psiconline, ho 28 anni, conduco una vita normale caratterizzata da un lavoro per me bellissimo e soddisfacente, ho amici, vivo da 8 anni una relazione sentimentale stabile e bellissima con un coetaneo. In famiglia tutto ok, sono figlia unica, i genitori mi amano, loro si amano, io ricambio il loro amore, e considero la famiglia come uno stabile punto di riferimento, un nido caldo in cui trovare sempre risposte, affetto, comprensione.
Insomma tutto ok...mi ritengo fortunata.Il "problema" che mi ha spinto a scriverVi sta in una mia collega di lavoro. La conosco da un anno e mezzo; a mio parere è bellissima, è molto dolce...mi piace tutto di lei: come si veste, il suo profumo, come si muove...mi piace il suo sguardo, ha uno sguardo profondo e comunicativo. Mi sorprendo a pensarla, mi sorprendo a guardarla con malizia.
Mi piace così tanto che mi sento bloccata da lei: non sono tranquilla quando parliamo assieme, nel senso che quando mi rapporto a lei mi agito...una volta mi ha telefonato, e terminata la telefonata (durata circa 15 minuti), mi sono trovata completamente sudata, agitata, come una ragazzina 13enne alla sua prima cotta!!!!!!!!!
Ho forti fantasie erotiche nei confronti di questa ragazza, immagino rapporti con lei, in cui (sempre nelle mie fantasie) faccio partecipare anche il mio ragazzo. Una volta ho sognato un rapporto con lei Questa attrazione mi turba, non so che pensare...da una parte mi dico che forse è normale essere attratti da una persona dello stesso sesso, anche perché la stimo molto come persona e professionalmente. Ma dall'altra parte temo di avere qualche tendenza omosessuale.Grazie per l'attenzione e per il servizio offerto

Credo che, effettivamente, sia venuta alla luce una già latente omosessualità: i sogni, le fantasie e le reazioni che descrive sono segni inequivocabili di questo fatto .Questa componente c'è sicuramente sempre stata ( l'omosessualità è un'inclinazione naturale e quindi non è influenzabile nè in positivo nè in negativo dal clima familiare) ma lei, sollecitata dall'innamoramento, ne sta lentamente prendendo consapevolezza solo ora. Se sente che questa presa di coscienza è per lei dolorosa o problematica, la consiglio di rivolgersi ad uno psicologo per ulteriori chiarimenti.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

News Letters