Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Autoerotismo (102079)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 17 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giulio 21

Sono uno studente pendolare al secondo anno di scienze dell'educazione. La mia attività principale è lo studio in cui, fin da piccolo, ho sempre avuto buoni risultati. Da due mesi ho ripreso a prendere il seurepin per stato d'ansia, che avevo sospeso per 7 mesi dopo più di un anno di cura. Da tre mesi frequento un corso serale di yoga in cui grazie alle posizioni e alla respirazione mi rilasso e mi sento meglio. Non ho mai avuto la fidanzata nè rapporti sessuali, e da molto tempo (tre anni) vivo con difficoltà la masturbazione, tanto da non volerla praticare (in due mesi solo tre masturbazioni): durante l'eccitazione il battito cardiaco è molto veloce e dopo l'eiaculazione (in cui provo comunque piacere) mi sento molto stanco, in ansia e ho tremore agli arti. La stanchezza è tale da dovere sospendere temporaneamente lo studio, disdire gli impegni presi, e richiedere almeno due ore (in cui devo rilassarmi) prima di poter fare qualcosa. Questa spossatezza la sento comunque addosso anche per due giorni. In sostanza non voglio masturbarmi perchè poi mi sento stanchissimo. Le chiedo gentilmente se è normale che ciò mi accada. Grazie.

Salve Giulio, forse se lei riprendesse a masturbarsi con più costanza vivrebbe questa condizione in maniera più rilassata invece che come uno stress tale da dover interrompere tutto il resto, inoltre considerando che non ha ancora avuto rapporti è importante praticare l'autoerotismo in modo da soddisfare i propri bisogni fisiologici comunque, cerchi di vivere queste situazioni in modo più naturale e meno ansiogeno approfittando sia dei farmiaci che già prende ma sopratutto dello yoga che dovrebbe consentirle una maggiore consapevolezza corporea anche da questo punto di vista per ascoltare maggiormente i suoi bisogni.

risponde la dott.ssa Benedetta Mattei)

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ho paura di non trovare mai il…

Kikhi, 26     Salve... ho paura di non trovare mai il mio posto. ...

Infedeltà (1528369634858)

Lap84, 34     Sono sposata con mio marito da 5 anni, e nell'ultimo periodo è nato in me il dubbio che possa essermi infedele... ...

Difficoltà nella gestione dell…

Chiara111, 20     Salve. Richiedo l’aiuto di un esperto, di qualcuno che possa prendersi carico del mio problema. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

News Letters

0
condivisioni