Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Autolesionismo (117676)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 14 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Marco 25

Sono un ragazzo omosessuale di 24 anni che vive con estrema difficoltà la sua condizione affettiva in una società a mio giudizio fortemente omofobica di una regione del sud. La difficoltà di stabilire rapporti affettivi con individui dello stesso sesso e nell'espressione dell'affetto dentro me mi porta ai sensi di colpa all'autolesionismo; ma è un tipo di autolesionismo subdolo del tipo "morale" se così posso definirlo, nel senso che sento il bisogno di fallire come individuo al fine di espiare questa mia condizione di omosessuale che non sento accettata. Ad esempio frequentemente causo in modo inconscio tamponamenti di auto, molto spesso smarrisco oggetti al fine di causarmi un danno economico, evito di assumere psicofarmaci o di iniziare psicoterapie con scuse ridicole per me stesso. Voglio solamente vivere liberamente l'affetto che sento dentro verso le persone senza però dovermi nascondere di fronte alle altre persone; cosa posso fare affinchè viva in armonia con il mio carattere e con le persone altre, esprimendomi allo stesso tempo? La ringrazio anticipatamente.

Caro Marco, mi sembra che la risposta alle tue domande sia nelle domande stesse. È vero, l’Italia è un paese ancora fortemente connotato di omofobia, ed è vero che non è facile vivere sapendo che gli altri non ci accettano. Ma la prima cosa da fare è accettarsi, il resto verrà col tempo. Sei tu stesso a dire che prendi “scuse ridicole” per non fare una psicoterapia, o che ti causi dei danni. Hai tutto il diritto di esprimere quello che sei e quello che provi, ma il primo a doversi concedere questo diritto sei tu. Forse non lo stai ancora facendo, forse in questo momento non sei ancora pronto, o magari hai paura, come capita a tutti, quando decidono che davvero devono fare qualcosa per te. Ma nella tua lettera c’è una cosa che mi ha colpita in modo particolare; tu dimostri una grande capacità di consapevolezza, ed una grande onestà nel guardarti dentro. Queste sono caratteristiche fondamentali quando si vuole intraprendere un percorso di psicoterapia, a volte bisogna conquistarsele, ma tu le hai già. Basta che tu prenda un po’ di forza, che tu decida, e poi potrai iniziare un cammino difficile, complesso, ma molto molto importante. Molti auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicato in data 28/04/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Totale disinteresse sessuale (…

Tabata, 41     Ho sempre avuto un rapporto ludico con il sesso. ...

Non starò autosabotando la mia…

Luna313, 31     Salve, fra qualche mese compirò 32 anni e ciò mi atterrisce, mi crea un'ansia indicibile. ...

Signorina (1527419268970)

Laura, 20     Salve, ho un problema di coppia e di famiglia. Ho conosciuto un ragazzo 5 mesi fa e sento di essermene innamorata. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Ipnosi

Particolare stato psichico, attraverso il quale è possibile accedere alla dimensione inconscia ed emotiva dell’individuo, concedendo al singolo l'apertura della...

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. Freud utilizza il termine per i...

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

News Letters

0
condivisioni